Qualivita evolve

0
136

Dopo venti anni, la Fondazione Qualivita evolve per supportare la crescita culturale e scientifica delle Indicazioni Geografiche italiane verso i nuovi obiettivi della transizione ecologica. Un necessario passo in avanti per rispondere alle crescenti esigenze dello sviluppo dei prodotti DOP/IGP italiani.

La nuova mission della Fondazione, in cui rimangono essenziali la valorizzazione e la tutela delle produzioni DOP IGP, mette al centro tematiche emergenti quali la nutrizione, la sostenibilità e l’innovazione, la certificazione e la tracciabilità evoluta.

“Davanti a questi cambiamenti – afferma Cesare Mazzetti, presidente della Fondazione Qualivita – abbiamo avviato da qualche mese, insieme a tutti i soci, una riflessione interna per dare ancora maggiore incisività ai nuovi temi e alle priorità che interessano le IG. Siamo convinti della necessità che il made in Italy debba far quadrato e coesione, mettendo insieme le espressioni più importanti del Paese per difendere i nostri prodotti e per delineare una nuova evoluzione culturale che possa connotare la nostra produzione. Proprio per questo abbiamo deciso con Paolo De Castro di allargare il Comitato scientifico dotandolo di nuove competenze”.

Il nuovo Comitato scientifico è composto da 17 personalità e si insedierà il 14 maggio con all’ordine del giorno il tema della corretta informazione nelle etichette dei prodotti alimentari. Nell’occasione Qualivita ha fatto realizzare anche un restyling del logo.

 

La composizione del nuovo comitato

 

Paolo De Castro, presidente del Comitato scientifico

Riccardo Deserti, direttore Consorzio di Tutela Parmigiano Reggiano DOP

Stefano Berni direttore Consorzio di Tutela Grana Padano DOP

Stefano Fanti direttore Consorzio di Tutela Prosciutto di Parma DOP

Luca Giavi direttore Consorzio di Tutela Prosecco

Riccardo Cotarella presidente Assoenologi

Gabriele Gorelli master of Wine

Filippo Trifiletti direttore Generale Accredia

Maria Chiara Ferrarese vicedirettore CSQA Certificazioni

Antonio Gentile Direttore direzione Ingegneria e Innovazione IPZS

Luca Sciascia responsabile anticontraffazione e tracciabilità IPZS

Lucia Guidi prof. Università di Pisa

Alessandra Di Lauro prof. Università di Pisa

Alberto Mattiacci prof. Università Sapienza

Christina Mauracher prof. Università Ca’ Foscari

Simone Bastianoni prof. Università di Siena

Roberta Garibaldi prof. Università di Bergamo

Angelo Frascarelli prof. Università di Perugia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here