Richetti: Green Arrow Capital rileva la maggioranza

0
323

Il fondo Green Arrow Private Equity Fund 3 affiancherà la famiglia Richetti con un piano di espansione che farà leva sulla crescita organica, per rafforzare la leadership internazionale dell’azienda, oggi secondo produttore europeo di merendine fresche e refrigerate

 

Attraverso il fondo Green Arrow Private Equity Fund 3, Green Arrow Capital SGR S.p.A. ha perfezionato l’acquisizione della maggioranza del capitale di Richetti S.p.A.

Così il fondo entra nel comparto alimentare, in particolare nel segmento dello snacking caratterizzato da un elevato trend di crescita. La famiglia Richetti continuerà a detenere una partecipazione significativa nel capitale e a mantenere gli attuali ruoli operativi all’interno dell’azienda.

La partnership prevede un piano di espansione mirato alla crescita dei volumi, attraverso l’aumento della capacità produttiva, l’allargamento della base clienti e il rafforzamento organizzativo.

Alcuni numeri

Richetti S.p.A. è il secondo produttore europeo di merendine fresche per conto di importanti player, della GDO e delle catene discount commercializzate a marchio di terzi.

La società è inoltre attiva nella produzione di specialità surgelate (tra gli altri arancini e panzerotti) per il settore della ristorazione organizzata.

Nel 2021 Richetti ha realizzato un fatturato superiore a 50 milioni di euro, rappresentati per circa l’80% dalle merendine refrigerate, e un EBITDA nell’intorno del 15% dei ricavi. Il fatturato estero rappresenta il 60% circa del totale. La società ha conseguito una crescita a doppia cifra negli ultimi anni a seguito del rapido sviluppo del segmento delle merendine refrigerate, la cui referenza principale è costituita dalla fetta al latte, per un valore complessivo stimato del mercato europeo pari a quasi 2 miliardi di euro.

L’azienda conta su due stabilimenti ubicati a Caltagirone (Catania) e Teramo.

L’operazione è stata finanziata da un pool bancario composto da Crédit Agricole – in qualità di banca agente -, BPER Banca e Banca Sella attraverso un finanziamento che, tra le altre, prevede il rispetto e il raggiungimento di parametri ESG.