Scaldasole si rifà il look

0
177

La comasca Fattoria Scaldasole, attiva nel segmento del biologico da oltre trent’anni, ha deciso di rinnovare la propria identità con un restyling grafico (logo e pack) e dell’intera offerta.

Il nuovo logo

Lo storico marchio abbandona la denominazione “Fattoria” per dare forza e visibilità alla parola “Scaldasole”, con l’obiettivo, non di rinnegare le proprie radici, ma di lasciare ampio spazio al futuro, liberi di guardare a nuovi orizzonti di innovazione, come è sempre stato nel carattere del brand.

Dal 1984, anno di nascita di Fattoria Scaldasole, l’azienda ha sempre offerto ai consumatori prodotti genuini, semplici, fatti con la cura di una volta, ma con uno sguardo attento al futuro.

Rivoluzionato il pack

Pur restando fedele allo stile illustrato l’azienda ha rinfrescato il visual dei prodotto, adottando una palette di colori tenui e tinte pastello che richiamano la natura e la filosofia Scaldasole. Particolare l’intervento grafico che ha riguardato uno delle icone e best seller del marchio, il tradizionale Yogurt Biodinamico Bianco. La novità principale è rappresentata dalla scritta “Strabuono” al centro del vasetto, una vera promessa che il brand rivolge ai consumatori storici ma soprattutto alle nuove generazioni, in modo chiaro e diretto.

Questa nuova visual identity di Scaldasole dona al brand un tocco di freschezza e leggerezza, senza allontanarsi troppo dalla tradizione. Un cambiamento di immagine che rappresenta, quindi, una rinascita per la marca, verso un futuro in grado di raccontare una storia fatta di innovazione alla continua ricerca del “buono che fa bene”.

Come è cambiata la gamma

Le nuove referenze esplorano gusti e sapori insoliti, pensati per seguire i trend di un mercato alla continua ricerca di novità, mentre altri prodotti più tradizionali sapranno soddisfare le necessità del consumatore, con nuove ricettazioni più semplici che esaltano le qualità delle materie prime selezionate, vero punto di forza dell’azienda comasca.

Janluca De Waijer

«In un contesto di mercato diverso da allora, la marca aveva bisogno di ritrovare sé stessa e di riscoprire la sua anima originaria: genuina, attenta all’ambiente e sopra tutto innovativa. Volevamo riattualizzare la nostra promessa nei confronti del consumatore e abbiamo dato vita ad un nuovo capitolo, legato alla storia di Scaldasole, ma con uno sguardo verso il futuro; perché la forza dell’innovazione è nel cambiamento» spiega Janluca De Waijer, direttore generale Italia, rientrato da pochi mesi al comando dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here