Secondo sito produttivo in Italia per Alfa Laval

312

Nell’ambito del piano di espansione globale, Alfa Laval ha avviato i lavori per la costruzione di un secondo sito produttivo a San Bonifacio (VR), che affiancherà la prima struttura inaugurata nel 2021. Entrambi costituiscono un tassello importante della strategia Alfa Laval Industry 4.0 che coniuga l’innovazione a un’elevata capacità produttiva.

Grazie a massicci investimenti il progetto vuole espandere la capacità della Business Unit Brazed and Fusion Bonded Heat Exchangers di Alfa Laval, per soddisfare la domanda crescente di pompe di calore stimolata dalla transizione energetica globale. Inoltre, ciò consentirà all’azienda non solo di adottare le più recenti tecnologie sostenibili, ma anche di sostenere l’economia locale. Il nuovo sito produttivo coprirà una superficie di 13.000 metri quadrati e utilizzerà i pannelli solari come principale fonte energetica.

Il secondo stabilimento – identico al precedente in termini di dimensioni – sarà dedicato quasi esclusivamente alla produzione. Solo 1.000 metri quadrati saranno utilizzati come uffici, contro i 3.000 disponibili nel primo sito di Alfa Laval. Quando il nuovo stabilimento sarà operativo nell’estate 2024, i siti di San Bonifacio ospiteranno un totale di 500 dipendenti.

Scambiatori di calore a piastre saldobrasate

Gli scambiatori di calore a piastre saldobrasate in rame di Alfa Laval sono una soluzione compatta, efficiente e priva di manutenzione per il riscaldamento, il raffreddamento, l’evaporazione e la condensazione in numerose applicazioni, tra cui le pompe di calore. Ogni unità è progettata per l’ottimizzazione del funzionamento, con caratteristiche uniche in grado di offrire prestazioni termiche superiori e massima affidabilità. Ciò consente la massima durata possibile, anche in condizioni con pressioni di progetto estremamente elevate.