Stabile il commercio agroalimentare UE

0
90

Il commercio agroalimentare dell’UE ha raggiunto un valore totale di 34 miliardi di euro nel giugno 2022, con una diminuzione del 2,6% su base mensile e un aumento del 24% rispetto a giugno dello scorso anno. Le esportazioni sono cresciute marginalmente a 19,5 miliardi di euro (+1% su base mensile), mentre le importazioni ammontano a 14,5 miliardi di euro, in calo del 7% rispetto a maggio. Considerando i dati di giugno 2021, si è verificato un aumento del 19,5% del valore delle esportazioni e del 31% delle importazioni.

L’avanzo commerciale agroalimentare ha guadagnato terreno, attestandosi a 5,1 miliardi di euro, (+33% rispetto al mese precedente). Questi i risultati contenuti nel rapporto mensile sul commercio agroalimentare della Commissione europea appena pubblicato.

Nel mese di giugno

Sebbene rimasti estremamente elevati a giugno i prezzi delle materie prime hanno leggermente ceduto nei confronti di maggio. Ciò è avvenuto in particolare per i cereali, i prodotti lattiero-caseari e i semi oleosi, per i quali le quantità esportate sono cresciute ma i prezzi sono diminuiti. Lusinghiero il comportamento del derivati lattieri che spuntano un incremento del 17% tra i due primi semestri del 2021 e del 2022 a valore