Stagionatura Grana Padano a risparmio energetico

0
235
Per il suo Grana Padano, il Caseificio sociale Ponte di Barbarano (VI) si è dotato del sistema di stagionatura BioxTech®

Progettato in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova e installato nel Caseificio sociale Ponte di Barbarano (VI), il sistema di stagionatura Standard Tech ha sensibilmente ridotto i costi di esercizio e migliorato la qualità di stagionatura.

Nel Caseificio sociale Ponte di Barbarano, lo scorso anno Standard Tech ha installato il sistema di stagionatura BioxTech®. I vantaggi sono stati immediati, con una forte riduzione dei costi di esercizio e un contestuale miglioramento della qualità di stagionatura del Grana Padano DOP. Il sistema prevede la centrale a bassa carica EcoFreddo® per la produzione simultanea di energia frigorifera e termica a totale recupero. Questa unità è più efficiente delle tradizionali pompe di calore perché è in grado di generare contemporaneamente acqua calda e fredda (temperature inferiori anche a 0 °C), ed è indicata per stagionature che necessitano di trattamenti di umidificazione o deumidificazione e non solo del semplice controllo della temperatura. Il beneficio si estende anche alle medie stagioni, da sempre tallone d’Achille dei tradizionali sistemi a pompa di calore.

L’impianto, dotato di scambiatori a carica ridotta di frigorigeni, non richiede l’installazione di una caldaia. Non avendo pertanto bisogno di metano, gasolio o altri combustibili, non genera fumo né inquinanti. Ciò facilita anche l’ottenimento di permessi di costruzione e accelera l’iter burocratico. Alimentato dalla corrente elettrica come un normale condizionatore industriale, l’impianto può essere dotato di pannelli fotovoltaici che riducono ulteriormente i costi di esercizio in sinergia con i dispositivi di risparmio energetico presenti di default: sistemi di condensazione dinamica, valvole elettroniche, compressori e ventilatori gestiti da inverter e controllo del sottoraffreddamento.

Relativamente compatta, l’unità non richiede nessuna sala macchine e può essere installata anche all’esterno. La stazione di pompaggio dei fluidi è interconnessa alla centrale correlata, protetta dagli agenti atmosferici e dotata di serie di pompe gemellari gestite da inverter. La manutenzione è semplice, grazie alla facilità di accesso ai componenti.

Centrale a bassa carica EcoFreddo®, per produrre simultaneamente energia frigorifera e termica a totale recupero. L’unità non richiede sala macchine e può essere installata anche all’esterno

Umidificazione anti Legionella

All’umidificazione provvede l’unità di trattamento aria Unigen-Plus®, corredata di un sistema di umidificazione che contrasta la proliferazione di Legionella in conformità con le recenti normative. Realizzata in acciaio inox, ha angoli completamente arrotondati a elevata raggiatura che facilitano pulizia e lavaggio. Il fondo dei compartimenti è diamantato, con piletta di scarico antireflusso per evitare qualsiasi ristagno. Gli scambiatori di calore per acqua calda e fredda hanno geometrie delle tubazioni e spaziatura delle alette tali da rendere efficienti gli scambi energetici tra fluidi, limitando i fenomeni di brinamento della batteria che si verificano in caso di deumidificazione spinta.

L’unità è dotata di una speciale camera al cui interno si creano le condizioni termoigrometriche richieste, dando la possibilità all’aria miscelata con il vapore acqueo di far depositare sul fondo le gocce più pesanti che, per effetto della sovrasaturazione, non sono evaporate completamente. La velocità di attraversamento dell’aria all’interno della macchina evita problemi di trascinamento e dà fisicamente il tempo all’aria stessa di miscelarsi omogeneamente senza sacche o vuoti.

L’esperienza maturata negli anni da Standard Tech ha permesso la creazione di algoritmi di progettazione in grado di mettere in correlazione nel modo corretto tutte le variabili: temperature, velocità dell’aria, umidità, dimensioni della macchina e parametri di dimensionamento della batteria di scambio termico, per creare l’ambiente di stagionatura ideale, assicurando contemporaneamente la salubrità al prodotto e la sicurezza delle persone che operano all’interno del locale. Il ventilatore Plug Fan è direttamente accoppiato e senza voluta, quindi non ha bisogno di catene o cinghie di trasmissione soggette a manutenzione, che possono generare problemi di sicurezza e igiene.

Elevata efficienza energetica

Dal punto di vista del risparmio energetico, il sistema di stagionatura del Grana Padano sfrutta i vantaggi derivanti dal free cooling, viste le temperature di stagionatura non particolarmente basse. Il sistema utilizza la differenza di temperatura con l’ambiente esterno (entalpia), senza sprecare energia elettrica, con l’aiuto di serrande modulanti servocomandate dotate di sonde di temperatura e umidità connesse con il PLC nel quadro elettrico. I benefici economici di questo sistema sono evidenti, specialmente nelle mezze stagioni, nelle prime ore della giornata o durante la notte. L’impianto di stagionatura, necessitando di variazioni di umidità relativa interna anche durante la stagione invernale, potrebbe utilizzare il free cooling anche nei mesi più freddi. Il sistema è sviluppato con un impianto di ricambio aria e ossigenazione del prodotto per favorirne la maturazione ed estrarre l’aria viziata dai magazzini. Il ricambio è dotato di una sezione filtrante semiassoluta per evitare che impurità provenienti dall’esterno entrino nei locali.

Unità di stagionatura con canali autopulenti

Canalizzazioni autopulenti e distribuzione termoinduttiva dell’aria

Da molti anni Standard Tech ha abbandonato l’utilizzo di canalizzazioni di lamiera, perché non essendo monolitiche erano di difficile accesso e rendevano complicata la manutenzione. Negli ambienti di stagionatura l’aria in transito per le canalizzazioni è sempre umida, quindi è necessario utilizzare un materiale facilmente pulibile e una costruzione con appositi sportelli di ispezione. Le realizzazioni più recenti vedono l’utilizzo di pannellature sandwich monolitiche di tipo antibatterico e autopulente. I canali, oltre a essere isolati con schiuma ad alta densità, hanno un rivestimento interno nanostrutturato a base di vetro liquido. Grazie al cosiddetto “effetto loto”, ciò riduce eventuali accumuli di polvere e particolato solido e aumenta l’efficacia antimicrobica del canale.

Anche le canalizzazioni interne con terminali turboinduttivi spiccano tra le realizzazioni più recenti per magazzini ad alto stoccaggio. Sostituiscono le obsolete calate verticali poste all’interno delle scaffalature e le tubazioni orizzontali associate a camini o cavedi di ventilazione di tipo interrato. Il nuovo sistema distributivo può essere installato in nuove applicazioni ma anche in magazzini di stagionatura esistenti, in quanto non interferisce con le scaffalature portaformaggio.

Le tubazioni sono munite di terminali turboinduttivi montati con passo logaritmico per permettere all’aria di arrivare a terra con la stessa velocità in tutti i punti del magazzino, anche i più distanti dai collettori di mandata. Il formaggio è quindi trattato allo stesso modo all’inizio e alla fine dei corridoi, sia verticalmente sia longitudinalmente, nella parte bassa o alta del magazzino. La turboinduzione permette di ottimizzare gli scambi termici dell’aria trattata con l’aria ambiente, consentendo minore portata d’aria con conseguente risparmio dei costi di esercizio. Questo sistema è svincolato dalle scaffalature ma anche dalle guide a terra delle macchine operatrici presenti nei magazzini, quindi non ne intralcia i movimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here