Teleriscaldamento nello stabilimento Emmi di Suhr

0
132

COPYRIGHT BY: THOMI STUDHALTER, EMMI

Emmi ha deciso di dotare di teleriscaldamento lo stabilimento svizzero di Suhr, il terzo per dimensione. Così taglierà di oltre 5.000 tonnellate le proprie emissioni annuali di CO2, traguardo intermedio della strategia del gruppo che mira a ridurre le emissioni di gas serra del 60% entro il 2027.

 

Emmi persegue obiettivi di sostenibilità ambiziosi e ampiamente definiti. Nel quadro del piano netZERO 2050, il player svizzero si è impegnato a ridurre le emissioni di gas serra a livello di gruppo del 60% entro il 2027. Per raggiungere l’obiettivo, Emmi intende aumentare l’efficienza energetica dei propri processi e sfruttare fonti di energie rinnovabili come l’energia solare, il cippato e il teleriscaldamento.

Teleriscaldamento per Emmi Suhr

Dopo 5 anni di lavori, Emmi ha annunciato di aver completato il collegamento del sito produttivo di Suhr alla rete di teleriscaldamento (dall’incenerimento dei rifiuti) di Fernwärme Wynenfeld AG (FEWAG).

“In Emmi Suhr, abbiamo optato per il teleriscaldamento di FEWAG perché ci consente di ridurre le emissioni di CO2 di oltre 5.000 tonnellate all’anno, il che significa che possiamo gestire i nostri processi produttivi energivori in modo più rispettoso dell’ambiente e sostenibile” spiega il project manager di Emmi, Hansjörg Bernet.

Benefici per la cittadinanza

Per collegare Emmi Suhr alla rete FEWAG, il progetto ha previsto l’allungamento di due chilometri della condotta del vapore. Inoltre è stata posata una nuova conduttura per l’acqua calda. Rolf Schumacher, amministratore delegato di FEWAG, ha commentato: “La realizzazione dell’ambizioso progetto è stata lunga, ma l’estensione del percorso del tubo nell’ambiente urbano ha funzionato nel complesso bene. Abbiamo anche avuto alcuni inconvenienti durante la costruzione del gasdotto. Ecco perché i lavori di costruzione si sono allungati tre mesi rispetto a quanto originariamente preventivato”.

Previsti vantaggi anche per i cittadini di Suhr. “Grazie all’estensione della conduttura dell’acqua ad alta temperatura in futuro saremo in grado di collegare ulteriori aree residenziali al teleriscaldamento”, afferma Marco Genoni, sindaco del comune di Suhr.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here