Microfiltrazione e nano filtrazione

Fluxa Filtri propone varie tecnologie tra cui la microfiltrazione, che rimuove fisicamente batteri, spore, cellule morte e impurità da latte, siero e salamoia. L’ultrafiltrazione, invece, è usata per preconcentrare latte crudo e aumentarne il contenuto di proteine. Il sottoprodotto può essere riutilizzato per abbassare il contenuto proteico di altri prodotti (latte scremato). La tecnologia di separazione può anche rimuovere il calcio nella produzione di lattosio. Più economica, la nanofiltrazione demineralizza parzialmente il siero di latte con un processo di osmosi inversa che utilizza una membrana sufficientemente porosa da permettere all’acqua e ad alcuni ioni piccoli di passare. Può essere usata come pretrattamento a uno scambio ionico.

L’osmosi inversa è un modo per rimuovere l’acqua dal latte prima dell’evaporazione. Può essere utilizzata per concentrare latte scremato o intero e aumentare il contenuto totale di sali. Siccome le membrane rimuovono praticamente solo l’acqua, è una valida alternativa all’evaporazione. Il sistema PureFlow, per esempio, ha membrane semipermeabili di poliammide ad alta reiezione che trattengono gli ioni disciolti dall’acqua d’alimentazione.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151