A Oviedo i World Cheese Awards 2020

0
192

Sarà Oviedo a ospitare mercoledì 4 novembre l’edizione 2020 dei World Cheese Awards.  L’evento cadrà nell’ambito di Asturias Paraìso Natural International Cheese Festival 2020, una quattrogiorni dedicata al formaggio organizzata da Instituto del Ques presso il Palacio de Exposiciones y Congresos della città.

Poiché avrà luogo durante il primo giorno del International Cheese Festival, che si svolge da mercoledì 4 a sabato 7 novembre, l’esito dei World Cheese Awards segnerà l’inizio di uno degli eventi gastronomici più importanti di quest’anno che porterà Oviedo a diventare il cuore del mondo caseario.

John Farrand, amministratore delegato di Guild of Fine Food, ovvero l’organizzazione che gestisce i World Cheese Awards, ha commentato: «Sono molto lieto di annunciare che Oviedo sarà la città ospitante del WCA 2020, a seguito di un’offerta davvero notevole da parte del principato delle Asturie, del Consiglio Comunale di Oviedo e dell’Instituto del Queso. Abbiamo ricevuto interesse da potenziali città ospitanti situate in tutto il mondo, ma l’opportunità di portare il WCA nelle Asturie era da non perdere, non da ultimo grazie all’impegno sincero della regione per la propria cultura gastronomica. Dalla vetta delle montagne alla profondità del mare, questa è una parte del mondo da cui si può davvero godere una vista meravigliosa. Grazie a 4.000 formaggi provenienti da 40 Paesi e attesi al WCA 2020, la competizione porterà una celebrazione mondiale del formaggio ad Oviedo, ponendo saldamente la città sulla mappa delle principali destinazioni gastronomiche internazionali. Migliaia di esperti gastronomici, compratori, rivenditori, consumatori e turisti si dirigeranno verso la città per uno dei più grandi eventi dedicati al formaggio che il mondo abbia mai visto, creando così un’eredità gastronomica e di bevande per la regione».

Luisa Villegas, amministratore delegato di Instituto del Queso, chiosa: «È un’opportunità meravigliosa avere un appuntamento fisso nel calendario mondiale della gastronomia e del formaggio. Costituirà un punto d’incontro per parlare di scienza, salute e cibo nel futuro. Infatti, il Festival vuole creare uno spazio in cui la tecnologia, i tradizionali casari artigianali e i nuovi processi biotecnologici basati sulla scienza si allineeranno insieme per lavorare su nuovi modelli di business. Il formaggio deve costituire un esempio di innovazione, e, naturalmente, i produttori, i casari e l’industria agroalimentare saranno i principali protagonisti del Festival».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here