Aggiornamento mercati 15-12-2021

1082

Non si arresta il rafforzamento delle quotazioni delle principali commodity lattiere UE. Nelle ultime 4 settimane il burro ha guadagnato il 5,1% (547 €/100 kg), l’SMP il 3,7% (322 €/100 kg), il WMP il 4,3% (400 €/100 kg) mentre il cheddar lo 0,4% (332 €/100 kg).

Nella settimana 49 rispetto alle 4 settimane l’Osservatorio segnala un incremento dei costi per l’alimentazione animale (+0,1%) e un deciso rallentamento di quelli dell’energia (-7,1%).

Stabile a 47,8 c/kg il prezzo del latte spot italiano (12/12/2021).

Gli Stati Uniti sono ancora i più competitivi per il burro (differenza: ~1489 USD/t vs. EU) e ora anche per l’SMP, mentre l’Oceania lo è per il WMP e l’UE per il cheddar.

Nel periodo gennaio-ottobre 2021 l’export di formaggio dell’UE verso gli USA ha guadagnato il 16% mentre quello di burro ha perso il 3%. Nello stesso periodo le esportazioni comunitarie di SMP e WMP verso la Cina hanno spuntato rialzi del 12% e +37% rispettivamente. Nei primi 10 mesi dell’anno l’export statunitense di burro ha registrato +127% mentre quello di formaggio +11%.

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)