Aggiornamento mercati 6-12-2023

1607

Tranne il burro (quotato 536€/100 kg, +4,1% nelle ultime 4 settimane), tutte le altre quotazioni delle commodity lattiere UE hanno avuto leggere variazioni su base mensile. I prezzi dell’SMP hanno perso lo 0,2% (262 €/100 kg), quelli del WMP hanno guadagnato lo 0,3% (365 €/100 kg), e infine il cheddar che ha ceduto lo 0,4% (346 €/100 kg).

Stabile il prezzo del latte spot italiano a 56,5 c/kg (3/12/2023).

A ottobre 2023 il prezzo medio UE del latte alla stalla mostra un rialzo dell’1,8% (44,22 c/kg), un calo del 21,9% rispetto a 2022; prezzo stimato per novembre: 44,44 c/kg (+0,5%).

Rispetto a settembre 2023, il prezzo del latte di ottobre 2023 ha perso terreno negli USA (41,3 c/kg; -3,8%) a differenza di quanto accaduto in Nuova Zelanda (30,8c/kg; +0,5%).

Nella settimana 48 rispetto alle 4 precedenti si segnala una diminuzione dei costi energetici (-3,0%) e un aumento di quelli della razione zootecnica (+0,6%).

Ultima asta GDT (5/12/2023): l’indice dei prezzi generale guadagna l’1,6%, con: BMP(+2,8%), formaggio (+9,7%), lattosio (+5,3%), SMP (+1,2%) e WMP (+2,1%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)