Asiago DOP: leggera crescita nel 2014

1259

VIS Asiago Fresco+Mezzano bassaELa DOP ha chiuso il 2014 con una leggera crescita nelle produzioni totali passando dalle 1.620.136 forme del 2013 alle 1.626.146 forme del 2014, con un aumento di 6.010 forme, pari a +0,37%. Il 2014 segna una parziale staffetta tra le due principali tipologie di formaggio, che ha visto la riduzione del 3,15% della produzione di Asiago DOP Fresco e l’aumento del 22,79% rispetto al 2013 della produzione di Asiago DOP Stagionato, passato da 219.813 a 269.912 forme. «I risultati complessivi raggiunti – afferma il presidente del Consorzio, Roberto Gasparini – permettono di chiudere il 2014 secondo gli obiettivi prefissati garantendo stabilità delle produzioni e dei prezzi. Un obiettivo che il lavoro e le scelte di tutti i soci hanno reso possibile in questo primo anno di applicazione del piano di crescita programmata». Buona la performance, nel 2014, per la produzione , prodotto e trasformato interamente al di sopra dei 600 metri, con solo latte di montagna, che ha aumentato la sua produzione del 38,42% portando a 51.621 le forme prodotte. Un risultato coerente con la strategia di valorizzazione che da tempo il Consorzio di Tutela persegue per questo formaggio che è stato, nel 2006, la prima DOP italiana insignita dalla Comunità Europea della menzione “Prodotto della Montagna”. Il 2015 si apre all’insegna di un anno ricco di opportunità e di impegni nazionali e internazionali per il Consorzio che proseguirà nel percorso di crescita avviato negli ultimi anni, già premiato nei primi nove mesi del 2014 da un +3,8% di vendite all’estero.