Etichettatura: l’Irlanda ha definito i concetti di “piccola quantità” e “locale”

1171

Si sta avvicinando il 16 dicembre, data in cui il nuovo schema di etichettatura nutrizionale previsto dal reg. (UE) n. 1169/2011 entrerà in vigore nell’UE. Come noto, esso stabilisce alcune eccezioni all’obbligo di etichettatura nutrizionale: ne sono esentati chi produce ridotte quantità di alimenti venduti direttamente al consumatore o a strutture di vendita locali al dettaglio (allegato 5). Sentite le parti, l’irlandese Food Safety Authority of Ireland (FSAI) è arrivata a queste definizioni. Per “piccola quantità” si intende: (a) 250 chilogrammi/litri a settimana o 13.000 chilogrammi/litri di prodotto all’anno oppure (b) 500 unità a settimana o 26.000 unità all’anno. “Locale” è definito come distante non più di 100 km dal punto in cui il prodotto è realizzato.