Il Grana Padano dice cheese

0
195
Immagine cortesia Consorzio di tutela del Grana Padano

Continuano a scendere le giacenze di Grana Padano che, al 30 settembre 2020, ammontavano a 1.756.167 forme. Questo grazie a un rialzo del 3,79% delle vendite rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che ha portato nei primi nove mesi dell’anno le “uscite” di formaggio marchiato a + 3,9% (anno su anno).

Export in ripresa

Andamento positivo anche per l’export di Grana Padano che a luglio 2020 è cresciuto del 7,17% rispetto allo stesso mese del 2019. Nei primi sette mesi dell’anno l’incremento si attesta al 3,75% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con ottimi risultati in Canada (+56%), Belgio (+11,3%), Svizzera (+9,4%), Regno Unito (+7,2%) e Francia (+4,52%).

Il Sud e grattugiato traino le vendite in Italia

A settembre le vendite retail di Grana Padano sul mercato nazionale hanno tenuto (+0,6%) mentre da inizio anno il dato si attesta a +7,9%, raggiungendo uno share del 47,4% assieme al Trentingrana.

A trascinare le vendite è stato soprattutto il grattugiato, cresciuto del 12,3%, che assieme a scaglie e bocconcini rappresenta ormai quasi un terzo delle vendite (il 31,1%) di Grana Padano. Il Grana Padano ha guadagnato terreno (+11%) nei super e nei discount ed è il Sud-Italia ad aver sovraperfomato con un 11% di incremento che lo colloca al primo posto nei consumi dello Stivale con il 30,9% di share. In rialzo le vendite nel Nord-ovest (+9,7%) che detiene una quota di mercato del 29,8%.

«I dati positivi sui consumi in Italia assieme alle esportazioni che sono in leggera crescita – sottolinea il direttore generale del Consorzio di tutela del Grana Padano, Stefano Berni – aiuteranno a collocare l’aumento produttivo del 2019 (+4,7%) e quello dei primi tre mesi del 2020 (+5,44%). Resta comunque la priorità di non creare eccedenze a novembre e dicembre per non creare difficoltà al mercato».

Settembre 2020 ha segnato, inoltre, una flessione produttiva vicina all’8% rispetto allo stesso mese del 2019 confermando il trend discendente dei mesi scorsi. Da gennaio a settembre 2020 la produzione di Grana Padano è cresciuta solo del 2,63%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here