In-house manufacturing grazie alla stampa digitale

0
158

Se l’obiettivo condiviso è l’ottimizzazione dei processi industriali in chiave 4.0, l’implementazione di sistemi versatili per finiture come la stampa all’interno della filiera porta con sé numerosi vantaggi. L’in-house manufacturing, infatti, permette di velocizzare la produzione, custodisce il segreto industriale, rende l’engineering più versatile. Utili sono le stampanti digitali che permettono di lavorare piccole e medie tirature con numerosi plus: economicità rispetto alla serigrafia, velocità di esecuzione, possibilità di lavorare anche il singolo pezzo.

Ma cosa si può stampare con il digitale? “Le tecnologie che offriamo sono studiate per applicazioni specifiche e rispondono a esigenze che spaziano dalla stampa diretta del piccolo oggetto fino alla stampa in grande formato di supporti flessibili ma anche rigidi come legno, alluminio e plexiglass”, commenta il management del Gruppo Colorcopy che sarà presente per la prima volta con un’area espositiva a Mecspe, fiera di riferimento per l’industria manifatturiera (Parma, 29-31 ottobre 2020).

Una solida esperienza

Prossimo al 30esimo anniversario, il Gruppo Colorcopy ha un’esclusiva esperienza nel comparto della stampa digitale. Attivo sul mercato nazionale, offre una gamma completa di soluzioni hardware e software per il digital printing, rappresentando selezionati brand quali Roland, Xerox e, da due anni, Liyu, astro nascente della stampa industriale di grande formato, oltre ai più recenti sistemi di taglio, incisione e marcatura laser a marchio Veronese.

Punto di riferimento nel mondo delle arti grafiche, da tempo il Gruppo Colorcopy ha risposto alle esigenze di industrie attive nei più variegati settori del manifatturiero, grazie a una gamma di soluzioni contraddistinte da unicità delle prestazioni e affidabilità, a cui si affianca il valore aggiunto di un’azienda strutturata capace di soddisfare esigenze di consulenza e assistenza. “La nostra esperienza e l’approfondita conoscenza delle diverse tecnologie di stampa ci permettono di guidare le aziende nella scelta del sistema più idoneo alle singole esigenze. È sufficiente che il cliente ci illustri le sue necessità; i nostri tecnici sapranno accompagnarlo nell’implementazione del sistema più adatto, che potrà essere upgradato o sostituito con il crescere dei volumi”, aggiunge il management del gruppo.

In vetrina

Allo stand Colorcopy a Mecspe vi sarà un’ampia gallery di materiali stampati ed esempi applicativi ma soprattutto, in rappresentanza dell’ampio catalogo, alcune soluzioni che saranno in funzione per tutta la durata della manifestazione.

Come il plotter eco solvente per stampa e taglio Roland TrueVIS SG2-300, caratterizzato da flusso di lavoro semplificato ed elevatissima produttività. Equipaggiato con inchiostri TR2, questo esclusivo sistema è certificato dai principali produttori di materiali e assicura stampe dai colori sorprendenti e vivaci per una vasta gamma di applicazioni come segnaletica, etichette, termotransfer e wrapping per automezzi. Al suo fianco il plotter UV desktop Roland LEF2-200 che consente di stampare direttamente su un’ampia varietà di materiali e oggetti fino a 200 mm di spessore con risultati dai colori brillanti, texture realistiche ed eleganti effetti a rilievo. La tolleranza in altezza di 2 mm assicura risultati eccellenti anche su forme curve e irregolari, mentre il sistema opzionale ad asse rotante permette la stampa su bottiglie e altri oggetti cilindrici.

Tra le novità in fatto di taglio laser proposte da Colorcopy al pubblico di Mecspe, il sistema Jupiter 70 che sarà in funzione allo stand insieme al nuovo marcatore laser a fibra ottica Mercury 30, entrambi firmati dal brand Veronese. La tecnologia laser di ultima generazione che caratterizza queste soluzioni permette di tagliare, incidere e marcare una grandissima quantità di materiali differenti come metallo, legno, plastica, tessuti, carta, ceramica, vetro e gomma, garantendo sempre la massima qualità e precisione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here