In positivo il 2020 per il Grana Padano

0
117

Nonostante la crisi generata dall’emergenza sanitaria, il Grana Padano si appresta a chiudere il 2020 con un rialzo produttivo stimato del 2%. Segno positivo anche per i consumi sostenuti che hanno caratterizzato il canale retail sia in Italia sia all’estero (soprattutto nella UE), compensando per perdite dell’horeca. Da gennaio a novembre 2020, infatti, i consumi di Grana Padano hanno fatto registrare un complessivo +3,7% e del 7,1% nel retail italiano. La Germania si conferma primo mercato estero – rappresenta il 27% della quota export – con un incremento del 7% dei consumi retail rispetto allo scorso anno. Bene anche Svizzera (+8%), Belgio (+6%) e Francia (+5%).

“Stiamo già impostando le strategie per il futuro del Consorzio post Covid-19, così da arrivare preparati alla riapertura dei canali horeca – ha affermato Renato Zaghini, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano. – In particolare stiamo definendo l’impostazione del budget promo-pubblicitario e le nuove strategie di prodotto e di comunicazione post pandemiche. Non è stato facile affrontare le difficoltà del 2020 ma abbiamo la convinzione che il duro lavoro e la garanzia della massima qualità e genuinità del nostro prodotto, unite alla fiducia che ci stanno dimostrando i consumatori, ci condurranno, anche questa volta, fuori da questo brutto periodo e verso un futuro di soddisfazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here