In rialzo la produzione di Gorgonzola nel 2023

337

 

Lo scorso anno le 39 aziende associate al consorzio hanno prodotto 5.048.311 forme di Gorgonzola Dop. In aggiunta al tradizionale rallentamento produttivo nei mesi più caldi, si è verificato un calo produttivo anche in ottobre e novembre (ottobre, produzione 430.241 forme, novembre 431.194), prima della risalita di dicembre (458.502 forme prodotte). La produzione della DOP erborinata ha peso terreno in entrambe le regioni della zona d’origine rispetto al 2021: Piemonte -2,73% (per un totale di 3.627.372 di forme) e Lombardia -7,11% (1.420.939 forme).

La tipologia biologica è diminuita del 20,93% (42.225 forme) e ha rappresentato lo scorso anno lo 0,84% della produzione totale. Contrazione anche per la tipologia piccante (-8,14%) che ha raggiunto il 12,47% del totale prodotto lo scorso anno.

La produzione di Gorgonzola Dop nei primi mesi del 2023 mostra una crescita costante che si attesta, ad aprile 2023, a 1.760.117 forme con un incremento del +7,26% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Decrescono pure i volumi (-7%) a causa di una contrazione sia del parco acquirenti (oltre 650.000 famiglie in meno) sia dell’acquisto medio, mentre si è registrata una crescita a valore di quasi il 2%. Per quanto riguarda i profili socio-demografici, si confermano sopra la media gli acquirenti del Nord, soprattutto Nordovest, dove ci sono registrate le maggiori quantità acquistate. I nuclei familiari composti da due persone con RA (responsabile acquisti), di 55 anni e oltre, senza figli, di classe socio-economica alta o medio-alta, mostrano la maggiore concentrazione e i livelli più alti di acquisto medio.

Nei canali d’acquisto, è la GDO a registrare le migliori performance guadagnando più spazio in termini di volumi (55%) e valore (56,3%). Stabile, ma marginale, la percentuale dei “tradizionali specializzati (1,3%) e il canale costituito da ambulanti/mercati, secondo per importanza, si stabilizza intono al 22% di volume. Le modalità d’acquisto sono stabili: take-away, peso fisso e variabile al banco si pressoché equamente il mercato.

L’export nel 2022

Nel 2022 l’export di Gorgonzola ha guadagnato l’1,9%, per un totale di 25.191 t esportate di cui 21.733 tons intra-UE (+2,7%) e le restanti 3.458 extra-UE (-3%). Germania e Francia, con oltre 11,6 tonnellate importate rappresentano il 46,2% delle esportazioni totali di Gorgonzola Dop. La Francia registra un aumento del 2,31% mentre la Germania, segna -11,8%.

Menzioni d’onore per: Lussemburgo, 1.316 tonnellate, +199,9% e Ungheria +57,72%.

Fuori dall’UE: Giappone 29,51%, Regno Unito 4,39% e Corea del Sud 5,23%.

Sono complessivamente 86 gli Stati nel mondo dove si consuma il Gorgonzola Dop con un aumento a valore del 16,4% rispetto al 2021 (elaborazione Clal su fonte Istat).