La BEI sostiene Chr. Hansen nello sviluppo di alimenti più sani

1390
© CHR HANSEN
© CHR HANSEN

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha concesso un prestito da 75 milioni di euro a Chr. Hansen per la ricerca e lo sviluppo di innovazioni nel settore alimentare, nutrizionale, farmaceutico e agricolo. Il finanziamento erogato dalla BEI supporterà gli sforzi della società mirati allo sviluppo di cibi a ridotto tenore di zucchero, sale e grassi, e con una conservazione più lunga. Il prestito della BEI sarà inoltre destinato da Chr. Hansen alla messa a punto di soluzioni naturali che migliorino la stabilità delle colture probiotiche, che proteggano le colture agricole, esplorando batteri utili per la salute umana. La società potrà così sviluppare prodotti per le sue aree di attività come il caseario (formaggi e latte fermentato), l’enologia e la lavorazione delle carni. Allo stesso tempo, Chr. Hansen non tralascerà il filone delle applicazioni per la salute umana, in particolare la salute gastrointestinale, del sistema immunitario e la salute delle donne. Il progetto sarà realizzato presso il maggiore centro di ricerca e sviluppo di Chr.Hansen di Hørsholm (Danimarca) e a Saint-Germain-lès-Arpajon (Francia). Nel corso di progetto, che durerà fino al 2018, saranno creati circa 80 nuovi posti di lavoro. Negli ultimi cinque anni, la BEI ha erogato circa 10 miliardi di euro per investimenti nel settore della salute.