Latteria Soligo: in rialzo il bilancio 2023

170

Latteria Soligo conta su una base soci composta da 130 aziende agricole sparse tra Veneto e Friuli. “Il 2023 sarà ricordato da noi allevatori sicuramente per i risultati raggiunti ma anche per la complessità del percorso affrontato – ha sottolineato Lorenzo Brugnera, presidente di Latteria Soligo, commentando i dati 2023. – Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo affrontato situazioni difficili e impegnative, anche chiedendoci se non fosse meglio chiudere l’attività. Oggi viviamo alla giornata, affrontando a testa problemi e insicurezze man mano che si presentano. Alla politica chiediamo di non soffocarci con la burocrazia, che ci costringe a stare in ufficio e non nelle stalle e nei campi, dove invece dovremo svolgere la nostra attività”.

Il bilancio 2023 si è chiuso con un +32.470€ e un valore della produzione di 98.845.119€ (+635.932 rispetto al 2022). Oltre 746.316 hl il latte conferito dai soci nel 2023 (+3,13% sul 2022), con una remunerazione media di 0,6522 €/L (IVA compresa).

Il commento del presidente

“Un risultato storico, quello del prezzo medio del latte che, a inizio 2023, non era nemmeno ipotizzabile – ha proseguito Brugnera. – Un obiettivo che abbiamo raggiunto grazie a un grandissimo lavoro di squadra, riuscendo ad aumentare i volumi di vendita presso la GDO, cosa che ci ha permesso di affrontare il rialzo dei costi di produzione. Oggi stanno arrivando dall’estero grandi quantità di latte, per questo vorrei dire ai consumatori di essere certi di acquistare solo latte italiano che è più buono, più salutare e più sicuro. Così facendo, sosterranno anche il nostro lavoro e il nostro territorio. Latteria Soligo lavora latte italiano al 100% e con i suoi prodotti di eccellenza contribuisce al sostegno della base sociale e al benessere del consumatore.

Il tutto lo dobbiamo a un grande lavoro di squadra: grazie, quindi, a tutti i dipendenti di Latteria Soligo, al direttore commerciale Christian Roldo, a Rosanna Dal Pont per il settore amministrativo, a Marco Tappari per la sezione marketing. Infine, colgo l’occasione per dare ufficialmente il benvenuto al nuovo direttore generale, Gianluigi Martusciello”.