Latteria Soligo: risultati positivi nel 2021; difficoltoso il 2022

0
163
Un momento della discussione in assemblea

L’assemblea dei soci di Latteria Soligo ha approvato il bilancio 2021.

Nonostante la pandemia si sia fatta decisamente sentire anche nel 2021, il valore della produzione di Latteria Soligo è stato di € 82.016.817 (+5.436.113 rispetto al 2020). La coop ha raccolto oltre 760.000 i quintali di latte (-74.220 rispetto al 2020), di cui il 75% è stato certificato QV, con una remunerazione media di 0,4477 €/L del latte conferito.

La giusta remunerazione

“Noi allevatori stiamo vivendo un momento veramente difficile. – ha sottolineato Lorenzo Brugnera, presidente di Latteria Soligo – Molti di noi si stanno chiedendo se valga la pena continuare o se sia meglio chiudere le stalle. Tanti di noi hanno già dovuto abbattere le vacche da latte meno produttive e tutti sappiamo che stiamo producendo sottocosto. La nostra speranza è che a breve anche la GDO capisca che è necessario pagare alcuni centesimi in più il nostro prodotto per sostenere gli allevatori italiani e le loro famiglie. E come Latteria Soligo stiamo lavorando sull’aumento dei prezzi di listino al fine di aumentare la remunerazione ai nostri soci. L’obiettivo che ci auguriamo di raggiungere a breve è di arrivare almeno alla soglia di 0,50 €/L”.

Intanto, Latteria Soligo ha ufficializzato la cifra che pagherà ai propri soci nelle prossime settimane: la remunerazione sarà di 0,43€/L per il mese di aprile e di 0,46€/L per il mese di maggio.

“Una scelta che sottolinea come, in questo momento – ha proseguito Brugnera – il nostro impegno prioritario sia salvaguardare le stalle dei nostri soci, ma stiamo lavorando anche per trovare nuove soluzioni che nei prossimi anni ci consentano di gestire, quando ve ne sia la necessità, momenti di crisi come quello che attualmente stiamo vivendo. In questo, il modello della cooperativa si sta rivelando un valore da salvaguardare per il presente e per il futuro delle nostre aziende”.