Latterie Vicentine: il fatturato 2023 sfiora i 95 milioni

115

Dopo i prezzi fuori controllo di materie prime, energia e carburante che hanno caratterizzato il 2022, l’anno 2023 si è distinto per un ritorno a una situazione di relativa normalità. Per Latterie Vicentine tutto questo si traduce in un miglioramento del dividendo dei soci – che raggiunge i 62,22 cent/l di latte – e in un fatturato che sfiora 95 milioni di euro con un valore della produzione di oltre 98 milioni di euro.

La produzione casearia

Nel 2023 la coop ha raccolto 1.069.021 ettolitri di latte trasformati in circa 340.000 forme di Asiago Fresco Dop, 43.000 di Asiago Stagionato Dop e 77.000 di Grana Padano Dop. Il fatturato per il comparto dei formaggi ammonta a 78 milioni di euro mentre quello dei freschi a oltre 18 milioni di euro. Sorprende in positivo anche il fatturato del latte fresco, con un volume che cresce +4,33. Numeri che confermano il ruolo di primo piano di Latterie Vicentine come una delle più importanti cooperative venete e il più grande polo produttivo di Asiago Dop.

“Siamo riusciti a gestire un 2023 che, seppur muovendosi con dinamiche completamente diverse rispetto all’anno precedente, ci ha regalato la soddisfazione di poter remunerare i nostri soci con un valore di dividendo superiore a quello che è stato il valore del latte sul mercato – dichiara Alessandro Mocellin. – Questo risultato per noi è significativo perché riusciamo a valorizzare concretamente la materia prima delle nostre 250 aziende agricole associate”.

Latterie Vicentine è anche presente sul territorio con 7 spacci aziendali: due a Bassano del Grappa, uno a Bressanvido, Schio, Cittadella, Vicenza e Montecchio Maggiore.

Ogni nostra scelta è misurata e orientata allo sviluppo della cooperativa. Abbiamo un programma e siamo determinati a realizzarlo per garantire in primis la redditività ai soci e conseguentemente una lunga vita alla nostra cooperativa

Alessandro Mocellin

Una visione sul domani lucida e pragmatica, iniziata nel 2019 con un importante piano di investimenti e aggiornata nel 2022 grazie all’implementazione di un piano industriale strategico.

“Poche idee ma chiare – sintetizza Mocellin. – Lo sviluppo industriale di Latterie Vicentine si muove nel nome della sostenibilità. A Bressanvido costruiremo il nuovo impianto di produzione del formaggio Grana Padano Dop e un nuovo magazzino destinato alla stagionatura dei formaggi. Abbiamo inoltre programmato di triplicare il centro di confezionamento, che ci sta dando soddisfazioni.”

Le nuove strutture

Inaugurato a giugno del 2020, il centro di confezionamento conta attualmente 3 linee attive: una per il sottovuoto e due per il condizionamento in atmosfera protettiva. Lavora sia per i prodotti a marchio Latterie Vicentine sia per diversi marchi nazionali.

“Nel nuovo investimento abbiamo previsto la costruzione di una mensa e nuovi spogliatoi per il nostro personale. Se negli anni abbiamo ottenuto risultati positivi lo dobbiamo anche all’efficienza e alle professionalità che abbiamo messo in campo, a partire dai nostri collaboratori. È fondamentale assicurare un ambiente di lavoro confortevole e adeguato, dove tutti possano sentirsi bene e dare il meglio” – conferma Mocellin.

Con la concentrazione delle attività a Bressanvido aumenteranno l’utilizzo di energie rinnovabili e il risparmio idrico durante il processo produttivo; contemporaneamente questo accorpamento delle attività in un unico sito assicurerà una forte riduzione dei costi.