L’IZSPLV è un centro di referenza nazionale

0
853

Con decreto del 10 aprile 2019, il ministero della Salute ha istituito il Centro di Referenza Nazionale per la rilevazione negli alimenti di sostanze e prodotti che provocano allergie o intolleranze, presso l’IZSPLV – Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte Liguria e Valle d’Aosta.

Alcuni dati

Dal punto di vista clinico, gli studi di prevalenza indicano che, nei Paesi industrializzati, il 2% degli adulti soffre di allergie o intolleranze alimentari e che tale percentuale sale fino all’8% nell’ambito pediatrico.

Le indagini svolte dall’IZSPLV sulla presenza di allergeni non dichiarati in etichetta indicano che fino al 3% degli alimenti può contenere tracce di allergeni non correttamente indicate nell’elenco ingredienti.

Dal punto di vista analitico, il pericolo allergeni è relativamente recente e non esistono metodi ufficialmente e internazionalmente riconosciuti per la ricerca di tracce di allergeni nascosti negli alimenti. Per questo è auspicabile un’armonizzazione delle attività analitiche di controllo.

I compiti

I compiti del Centro di Referenza Nazionale sono:

  1. Realizzare un sistema strutturato e permanente di referenti all’interno dei singoli istituti zooprofilattici sperimentali al fine di coordinare le attività che saranno poste in essere sul territorio nazionale.
  2. Fornire assistenza tecnico-scientifica al ministero della Salute.
  3. Curare l’organizzazione di corsi di formazione, nell’ambito delle proprie competenze, per il personale del Servizio Sanitario Nazionale e di altri operatori di Enti competenti.
  4. Promuovere e svolgere attività di programmazione scientifica, di risk assessment, di sorveglianza e analisi epidemiologica.
  5. Mettere in atto ogni altra attività utile attinente alle proprie competenze, come la collaborazione e il coordinamento con altre amministrazioni, centri e associazioni del settore.

Numeri e attività

Il neonato centro di referenza, annesso alla SC Controllo Alimenti e Igiene delle Produzioni dell’IZSPLV, intende, in primo luogo, proporsi come punto di riferimento per l’armonizzazione delle attività di controllo ufficiale, sia sul versante analitico che su quello gestionale, come supporto all’Autorità competente. Tale attività si fa forte della collaborazione consolidata negli ultimi anni con la rete degli istituti zooprofilattici italiani, anche in altri campi e attività.

Il laboratorio di Torino, insieme alla Regione Piemonte, è stato uno dei primi a dotarsi di analisi accreditate e di un piano specifico per la verifica dell’etichettatura in materia di allergie alimentari già nei primi anni 2000. Nel corso degli anni, sia il piano di controllo che la tipologia di analisi accreditate si sono implementate, perseguendo l’obiettivo di tutela del consumatore e il suo diritto all’informazione sugli alimenti.

Ogni anno nei laboratori dell’IZSPLV vengono effettuate fino a 1300 analisi per la ricerca di allergeni nascosti negli alimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here