Mozzarella STG: richiesto cambio di denominazione

887

La Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 424/39dell’8 dicembre pubblica la domanda di approvazione di una modifica non minore del disciplinare di produzione della specialità tradizionale garantita (STG) Mozzarella.

La modifica riguarda il nome del prodotto e consiste nell’aggiunta della parola «tradizionale» al nome «Mozzarella», pertanto si propone la denominazione «Mozzarella Tradizionale». Secondo i richiedenti, tale nome consentirebbe una immediata identificazione del prodotto e riflette anche nel nome quanto già presente nel disciplinare di produzione circa la tradizionalità del prodotto e del metodo di ottenimento.

Richiesto contestualmente anche il cambio regime di protezione da «senza riserva del nome» a «con riserva del nome». Ciò al fine di salvaguardare la registrazione del prodotto in questione, dato che è stata abolita la possibilità di registrare nomi di prodotti agricoli e alimentari come specialità tradizionali garantite senza riserva d’uso del nome.

Secondo disciplinare la «Mozzarella Tradizionale» è un formaggio fresco a pasta filata, molle (come da definizione del Codex Alimentarius), a fermentazione lattica. La sua forma può essere sferoidale (con peso da 20 a 250 g), eventualmente con testina, o a treccia (con peso da 125 a 250 g).

Come da prassi il diritto di opporsi alla domanda di modifica dovrà essere esercitato entro tre mesi dalla data di pubblicazione.