Newlat: ottima generazione di cassa nel primo trimestre 2024

71

Newlat ha appena diffuso i dati trimestrali 2024b (resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2024). I ricavi consolidati ammontano a 199,6 milioni euro, in lieve diminuzione rispetto al primo trimestre del 2023 (207,3 milioni).

Al netto delle poste straordinarie, l’Adj. EBITDA consolidato è risultato pari a 18,8 milioni euro, (+3,9% rispetto a 18,2 milioni del primo trimestre 2023). In termini di Adj. EBITDA margin si registra un aumento al 9,5% rispetto all’8,8% del primo trimestre 2023.

L’EBITDA consolidato è 17,2 milioni euro (+2,5% rispetto ai primi tre mesi del 2023). In termini di EBITDA margin il rialzo passa dall’8,1% all’8,6%.

Il risultato operativo (EBIT) consolidato si attesta a 8,5 milioni euro (-13,2% rispetto ai 9,8 milioni del primo trimestre 2023). Escludendo il provento da business combination realizzato nel corso del 2023 a seguito dell’acquisizione di EM Foods, si registra un miglioramento del risultato operativo del 12,5% per effetto di una politica commerciale volta al recupero della marginalità.

Il risultato netto consolidato è pari a 5,2 milioni euro (-18,6% rispetto ai 6,4 milioni del primo trimestre 2023 il cui dato comparativo è influenzato del provento da business combination. Escludendo tale provento si registra un miglioramento del risultato netto consolidato del 25%).

La posizione finanziaria netta è passata da -74,3 milioni euro, al 31 dicembre 2023, a -66 milioni al 31 marzo 2024.

Il commento del presidente

Il presidente Angelo Mastrolia ha commentato: “I primi tre mesi del 2024 hanno visto il gruppo confermare i 200 milioni di fatturato euro e accrescerne il profilo attraverso una migliore profittabilità. Le limitazioni operative legate lavori di ammodernamento che hanno interessato l’intero reparto forno e dei latti liquidi per l’infanzia dell’impianto di Ozzano Taro hanno sicuramente penalizzato la crescita del fatturato ma si tratta di un effetto temporaneo. Siamo certi che i nuovi investimenti favoriranno lo sviluppo del business sia in Italia che all’estero. La cassa generata nel trimestre ha ulteriormente ridotto l’indebitamento netto, rendendo ancora più flessibile la struttura finanziaria del gruppo e ponendo le basi per nuovi e importanti passi nella crescita per linee esterne, su cui Newlat è sempre molto focalizzata e costantemente attiva su più fronti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here