Nuovo direttore generale per Dalterfood Group

0
135
Andrea Guidi

Per facilitare la realizzazione degli obiettivi del piano strategico 2021-2023 DalterFood Group ha deciso di introdurre nel proprio organico della figura del direttore generale. A ricoprire il ruolo sarà Andrea Guidi.

Il manager vanta oltre trent’anni di esperienza in ruoli dirigenziali in primarie aziende alimentari: da Barilla, a Fiorucci, da Nutkao ad Acetum.

Le ragioni

“Il 2021 – spiega Stefano Ricotti, presidente di DalterFood Group – segna per il nostro gruppo un momento di svolta. A livello nazionale e internazionale, la nostra offerta ha dimostrato di essere vincente su tutti i mercati, segno che siamo sulla strada giusta. Ma altre sfide sono all’orizzonte, a cominciare dal piano strategico 2021-2023, un triennio che ci vede impegnati in importanti progetti di crescita in termini di fatturato e redditività. Per questo abbiamo pensato all’individuazione di una figura dalla lunga esperienza nel settore del food – il suo curriculum di respiro internazionale che richiama il marketing, il commerciale e i ruoli dirigenziali ricoperti nel settore è un eccellente biglietto da visita – che senz’altro potrà aiutarci a diffondere ancora di più la cultura e l’apprezzamento per l’arte casearia “Made in Italy” in tutto il mondo”.

Un commento

“Sono onorato di entrare a far parte di questo gruppo – ha aggiunto Andrea Guidi – e ringrazio il CdA per avere puntato su di me. La globalizzazione dei consumi ha prodotto per il settore food tante nuove opportunità, generando al contempo diverse complessità un tempo del tutto sconosciute. Credo che DalterFood Group abbia tutte le carte in regola per giocare un ruolo da protagonista nel proprio settore e i risultati raggiunti finora parlano da soli. Mi hanno sempre attratto le nuove sfide e sono molto motivato a mettere tutta la mia esperienza a disposizione del gruppo. Una realtà come questa, che ha la peculiarità di avere un pieno controllo di tutta la filiera e che da sempre fa della qualità la propria prerogativa, ci permette senz’altro di partire in vantaggio su molti mercati e per nuovi traguardi da conquistare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here