Onaf per la promozione casearia

1363

«Il latte italiano e il settore lattiero-caseario con le eccellenze delle Dop sono fra i protagonisti dell’Expo grazie anche al lavoro culturale e professionale degli assaggiatori di formaggio». Così il viceministro delle politiche agricole Andrea Olivero ha salutato i soci Onaf giunti da tutta Italia a Grinzane Cavour per la convention dei 25 anni di vita dell’associazione. Nello storico castello, presenti anche i vertici della Guardia Forestale di Stato che hanno in carico i controlli sulla filiera casearia, il viceministro ha poi focalizzato la sua attenzione sul comparto dopo la fine delle quote latte. «Abbiamo creato l’interprofessione del latte per mettere tutti insieme, in una filiera compatta, i soggetti interessati. Nel contempo sono uscite regole per impedire che allevamenti di piccole-medie dimensioni che fanno prodotto di alta qualità siano costretti a chiudere. Noi chiediamo all’Europa – ha sottolineato Olivero – misure precise per garantire la tracciabilità del latte italiano e le denominazioni minacciate da contraffazioni, frodi e Italian sounding». L’Onaf, ha concluso il viceministro, «rientra a pieno titolo fra le organizzazioni coinvolte dal ministero dell’Agricoltura per la serie di eventi programmati a Milano 2015 in merito alla promozione del made in Italy caseario».