Ormai risanato il Consorzio Virgilio pensa al futuro

126

Export e nuovi prodotti. Questo al centro del futuro del Consorzio Virgilio che, archiviato un 2023 positivo, è riuscito a portare a termine con un anno di anticipo la ristrutturazione aziendale definita col piano industriale del 2019. Un successo che il presidente del Virgilio, Paolo Carra, ha attribuito «all’impegno del Consiglio di amministrazione e agli sforzi compiuti da tutti i soci: ora possiamo affrontare con maggiore serenità la gestione ordinaria e definire un piano industriale votato alla crescita e al rafforzamento delle business unit più strategiche».

I dati 2023

Lo scorso anno il fatturato di gruppo del Consorzio Virgilio ha superato i 290 milioni di euro. La quota export si colloca intorno al 50% per i formaggi (trainati da 240.000 forme di Grana Padano e 150.000 di Parmigiano Reggiano) e al 33% per il segmento dei freschi. Questo grazie al sensibile incremento delle vendite di mascarpone, anche nella versione Uht, che ha permesso di conquistare nuovi mercati extra Ue, dall’Asia al Medio Oriente, dal Nord Africa al Nord America. Complessivamente, il fatturato della business unit della Cremeria (burro, panna e creme) è stato pari a 72 milioni di euro, ottenuti con uno spostamento dei ricavi dal segmento burro e latte verso mascarpone, besciamella e panna Uht.

Il futuro

«Per il futuro il Consorzio Virgilio dovrà valutare investimenti verso nuovi prodotti, rafforzando ancora di più l’internazionalizzazione e facendo leva sulla qualità riconosciuta dalle produzioni Made in Italy e sulle opportunità offerte dall’allungamento della shelf-life – ha dichiarato il presidente Carra. – Per crescere dovremo puntare all’estero, ma anche migliorare il nostro posizionamento sul mercato italiano, continuando allo stesso tempo il percorso intrapreso in termini di sostenibilità».

Il nuovo Consiglio di amministrazione

Resterà in carica per il prossimo triennio. Oltre al riconfermato Paolo Carra alla guida vi fanno parte: Remo Brighenti, Cristian Odini, Gabriele Gorni Silvestrini, Valter Beniamino Giacomelli, Mauro Zilocchi, Paolo Benedusi, Giorgio Cecchin, Luigi Giovanni Sala, Renato Zaghini, Roberto Pantiglioni, Maurizio Ottolini, Fabiano Luppi, Vincenzo Galeotti, Massimiliano Bonamini, Alberto Perfetto.