Positivo l’outlook 2020 di Emmi

0
145

Nel presentare i risultati del 2019 – in linea con le aspettative di cui abbiamo già scritto – il gruppo elvetico ha annunciato le previsioni per l’anno appena iniziato.

Il contributo delle diverse divisioni

Considerando il contesto attuale, Emmi è cautamente ottimista in merito al proprio sviluppo macroeconomico per il 2020. Sul fronte domestico, secondo il gruppo permarranno la notevole pressione esercitata dalle importazioni e la guerra dei prezzi nel commercio al dettaglio così come il tema del turismo dei consumatori. Pertanto in Svizzera Emmi punta a realizzare vendite organiche stabili o leggermente più elevate, grazie alla forza dei suoi marchi. La stessa leva è di importanza anche per il successo commerciale della divisione Europa. Pur nell’incertezza della Brexit e considerando il debole slancio economico del vecchio continente, Emmi si attende una crescita organica del ramo europeo. Per quanto concerne l’eterogenea divisione commerciale America, il gruppo si aspetta che cresca la domanda negli Stati Uniti e in Messico. Ciò, insieme alla normalizzazione della raccolta di latte in Tunisia e alla diminuzione dei disordini in Cile, lascia prevedere che questi mercati sospingeranno la crescita futura. Il Brasile aumenterà in modo significativo le vendite della divisione, ma contribuirà marginalmente alla sua crescita organica. Scarso il contributo anche dei due mercati europei che rientrano nella divisione commerciale America: Spagna e Francia.

Prosegue la crescita nel 2020

Pertanto, per il 2020 Emmi si aspetta realisticamente una crescita organica del fatturato in linea con le previsioni a medio termine. Le società recentemente acquisite hanno portato a ulteriori entrate, anche se a breve termine genereranno anche costi di acquisizione. Per sostenere gli utili, Emmi proseguirà il suo programma di efficientamento, intensificandolo in alcune aree. Emmi prevede un EBIT 2020 leggermente maggiore a livello di gruppo. Il margine di profitto netto dovrebbe diminuire leggermente, a causa del previsto rialzo dell’aliquota fiscale e di maggiori oneri finanziari. Emmi conferma le previsioni di crescita delle vendite a medio termine e del margine di profitto netto.

Previsioni 2020

Vendite del gruppo: dal 2% al 3%
Vendite della divisione Svizzera: dallo 0% all’1
Vendite della divisione America: dal 4% al 6%
Vendite della divisione Europa: dall’1% al 3%
EBIT: da 255 a 265 milioni di franchi
Margine di profitto netto: dal 4,8% al 5,3%
EBIT compreso tra 225 e 235 milioni di franchi; margine di profitto netto dal 4,0% al 4,5%.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here