Proposte piemontesi contro la crisi

0
747

«Stante la perdurante e drammatica crisi del comparto lattiero-caseario, che rischia concretamente di obbligare molte aziende da latte del territorio piemontese alla chiusura – a partire dal 1° aprile con l’inizio della prossima campagna produttiva –, il consiglio dell’Associazione regionale produttori latte Piemonte, riunitosi il 15 marzo 2016 a Carmagnola propone all’unanimità nell’immediato, per difendere i produttori di latte, i seguenti strumenti:

  • reintrodurre un sistema di contingentamento della produzione di latte vaccino (cd. “quote latte”);
  • potenziare controlli mirati UVAC alle frontiere per il settore lattiero onde verificare la rispondenza dei requisiti igienico sanitari tramite le opportune analisi di laboratorio dei prodotti provenienti dell’estero (tra cui principalmente le cagliate);
  • la tutela del margine delle aziende che si può realizzare con l’attivazione di nuove forme assicurative sul modello nord-americano “farm bill” e tramite interventi pubblici mirati ad aumentare la competitività/efficienza delle stalle da latte.»

Fonte: comunicato dell’Associazione regionale produttori latte Piemonte

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here