Proposto nuovo disciplinare per il Pecorino Siciliano

0
85

 

In GUUE C 170 del 18.5.2020 è stata pubblicata la domanda di approvazione di una modifica non minore del disciplinare di produzione del Pecorino Siciliano. Con l’atto il consorzio intende soprattutto consolidare in un unico documento il disciplinare di tale DOP e soddisfare le moderne richieste del mercato. Per quest’ultima ragione è stato deciso di eliminare le tipologie Tuma e Primo sale, che prima venivano commercializzate rispettivamente subito dopo la produzione e dopo circa 10 giorni. Al loro posto è stata introdotta la nuova tipologia Fresco, caratterizzata da un periodo minimo di maturazione di 20 giorni necessario affinché il Pecorino Siciliano cominci ad avere delle caratteristiche di qualità che lo differenziano dagli altri pecorini a latte pastorizzato.

Inoltre, la tipologia “Secondo Sale” è stata ridenominata “Semistagionato”, per renderla più comprensibile al consumatore e per distinguere il prodotto a seconda del periodo di maturazione.

Si sono modificati leggermente sia l’altezza dello scalzo che il peso massimo delle forme. L’altezza dello scalzo che nel disciplinare vigente è fissata da 10 a 18 cm è stata modificata da 10 a 25 cm. Il peso che nel disciplinare vigente è fissato da 4 a 12 kg è stato portato da 3 a 14 kg.

È stato tolto il vincolo della produzione nel periodo compreso tra ottobre e giugno per permettere ai produttori di valorizzare il latte pecorino estivo nelle tipologie «fresco» e «stagionato», che sono quelle maggiormente richieste dal consumatore durante l’estate.

Siccome l’etichettatura finora è stata autodisciplinata dal gruppo di produttori, il nuovo disciplinare riporta uno specifico articolo nel merito. Ciò, insieme alla scelta di istituire un logo della denominazione consentirà una rapida individuazione del prodotto da parte dei consumatori e una maggiore efficacia delle campagne di promozione che possono avvalersi di una immagine grafica comune a tutti i produttori della DOP «Pecorino Siciliano».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here