Ricerca di Staph. aureus vitali in latte in polvere

0
817

latte in polverePropidio monoazide e real-time PCR per la rivelazione selettiva di Staphylococcus aureus vitali in latte in polvere

di Zhihong Zhang et al. State Key Laboratory of Food Science and Technology, Nanchang University (Cina)

È stata sviluppata una tecnica rapida e affidabile che combinasse la colorazione con propidio monoazide (PMA) con la real-time PCR quantitativa o (q)PCR per rivelare e quantificare cellule vitali di Staph. aureus in latte in polvere. L’inclusività e l’esclusività del saggio sono state valutate usando 58 ceppi appartenenti a 14 specie. Sono state usate diluizioni seriali di Staph. aureus per stabilire una curva standard e confermare l’effetto del trattamento PMA. È stata determinata la capacità del saggio PMA-qPCR di eliminare le cellule non vitali in campioni di latte in polvere. Quando il trattamento PMA era applicato prima dell’estrazione del DNA, i ricercatori sono riusciti a eliminare i risultati falsi-positivi con solo un minimo effetto sulle cellule vitali. Il saggio PMA-qPCR è risultato più specifico e più sensibile della PCR convenzionale, è il livello di rivelazione era 3,0×102 ufc/g di latte in polvere contaminato. Inoltre, non è stata osservata alcuna interferenza significativa per la ricerca di Staph. aureus vitali da parte di altri batteri non target. Il protocollo PMA-qPCR sembra quindi essere un metodo rapido, specifico e affidabile per quantificare le cellule vitali di Staph. aureus in campioni alimentari.
Bibliografia
Journal of Dairy Science Ed. online: 9 gennaio 2015. In stampa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here