Settant’anni al servizio del settore caseario

0
975
Il Centro Ricerche del gruppo Mofin Alce è totalmente realizzato in clean room
Il Centro Ricerche del gruppo Mofin Alce è totalmente realizzato in clean room

Dal 1948, le società del Gruppo Mofin Alce producono fermenti lattici liquidi, concentrati, congelati e liofilizzati, penicilli per formaggi erborinati e caglio animale naturale.

Da sempre, la missione del gruppo Mofin Alce è quella di offrire al settore lattiero-caseario un importante supporto per migliorare la qualità del prodotto finito e aumentarne il valore aggiunto, attraverso una continua ricerca scientifica e una specializzata assistenza tecnica. La storia del gruppo ha inizio con Alce, azienda fondata sul finire degli anni Quaranta per volontà di un imprenditore novarese, Mario Mogna. Grande innovatore, creò il suo primo laboratorio per lo studio dei fermenti lattici da destinare all’industria casearia nell’azienda fondata dal padre Alfonso negli anni Venti. Figlio d’arte, Mario Mogna ebbe l’intuizione che, per ogni formaggio, non esistono colture migliori degli innesti naturali creati mirabilmente dalla selezione operata dall’ambiente e dall’uomo. Questa riflessione illuminata ha rappresentato da sempre la strategia utilizzata per la preparazione e diffusione degli “innesti liquidi a inoculo diretto in caldaia” per tutti i formaggi tipici, Igp e Dop.

Una storia di valori solidi e immutabili

Raccolta l’eredità del nonno e del padre, Giovanni Mogna, oggi presidente di Mofin Alce, ha proseguito l’attività pionieristica decuplicando le dimensioni del gruppo rispetto a cinquant’anni fa. In ambito caseario Mofin Alce ha saputo rispondere alla crescente richiesta di standardizzazione della qualità, coniugando innovazione tecnologica e rispetto della tradizione casearia. Sono state, inoltre, costituite nuove società che operano in settori biotecnologici diversificati, tutte basate sulla ricerca scientifica e focalizzate al miglioramento della qualità della vita attraverso la fabbricazione di alimenti più sani e funzionali. Le conoscenze acquisite e l’esperienza maturata negli anni dalla famiglia in più di mezzo secolo di attività hanno costituito il background culturale e professionale adeguato per affrontare con successo nuovi settori applicativi, primo fra tutti quello dei microrganismi probiotici che hanno portato, nel 1985, alla fondazione di Probiotical. Le nuove conoscenze sul microbiota intestinale e le sue funzioni hanno ulteriormente spronato la R&S del gruppo a cercare soluzioni biologiche in grado di eliminare l’utilizzo degli additivi chimici, soprattutto quelli sicuramente nocivi, come l’aldeide formica autorizzata per decenni per prevenire il gonfiore butirrico in alcuni formaggi a pasta dura. L’esperienza e la capacità di innovazione hanno consentito al gruppo di produrre con successo non solo le colture liquide tradizionali, distribuite giornalmente per la fabbricazione dei più importanti formaggi tipici e Dop, ma anche quelle concentrate in forma liquida, liofilizzata e congelata. Tra le tante colture autoctone per formaggi Dop preparate da Mofin Alce, vi è SierGrana, nome commerciale che comprende una serie di sieroinnesti per Grana Padano, ottenuti mediante sviluppo controllato del siero dolce di fine lavorazione del caseificio a cui il sieroinnesto è destinato. Tutta la filiera produttiva e documentale di SierGrana è certificata da autorizzati enti di accreditamento. Oltre alle colture di fermenti lattici, considerando l’importanza che il gorgonzola riveste per il territorio novarese, Alce ha sempre riservato particolare attenzione alle colture di Penicillium da utilizzare per l’erborinatura di questo formaggio. Soluzioni specifiche sono state adottate poi per rispondere alle sempre più numerose intolleranze e allergie alimentari. Ne è un esempio la linea gluten free, garantita e certificata per consumatori affetti da patologia celiaca.

Uno dei camion che quotidianamente trasportano le colture liquide tradizionali Alce nei caseifici italiani
Uno dei camion che quotidianamente trasportano le colture liquide tradizionali Alce nei caseifici italiani

Innovazione e ricerca nel solco della tradizione

Il gruppo Mofin Alce ha quattro stabilimenti produttivi: due a Novara, uno a Quistello (MN) e uno a Lodi. A Novara Alce produce i fermenti liquidi tradizionali, quelli concentrati e i penicilli per la produzione dei formaggi erborinati. Probiotical prepara i probiotici per uso umano, distribuiti e utilizzati in tutto il mondo in un nuovo modernissimo stabilimento in cui ha sede anche l’attività di ricerca del centro Biolab in laboratori di oltre 2.000 m2. Lo stabilimento di Quistello, situato al crocevia tra il mondo del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano, è dedicato invece alla produzione del caglio naturale e dei fermenti liofilizzati e congelati per il mercato italiano e internazionale. La distribuzione dei prodotti avviene con il supporto di una rete distributiva diffusa, in continua crescita, oltre a due filiali dirette situate in Russia e Stati Uniti. In tutti gli stabilimenti l’attività risponde alla richiesta sempre più pressante dell’assicurazione della qualità. Il gruppo ha infatti acquisito le più importanti certificazioni, da quelle di tipo religioso come kosher e halal a quelle qualitative come BRC e numerose ISO. Nel costante rispetto della tradizione italiana e della qualità, Mofin Alce lavora solo fermenti lattici autoctoni, seguendo scrupolosamente tutti gli aggiornamenti delle normative in vigore nel settore di riferimento e sui DPO, sia in ambito nazionale che europeo. Produzione e supporto sono garantiti ai clienti per tutto l’arco dell’anno, lungo l’intero processo produttivo, dall’arrivo del latte allo stoccaggio, dalla pastorizzazione alla stagionatura, con una filosofia non tanto basata su prodotti e riferimenti standard quanto sull’offerta di soluzioni personalizzate in base alle esigenze singole, e con lavorazioni diverse. Ciò sulla base dell’impegno costante di Mofin Alce per la qualità dei formaggi e per una alimentazione sana.

Panoramica dello stabilimento produttivo Probiotical e del Centro Ricerche
Panoramica dello stabilimento produttivo Probiotical e del Centro Ricerche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here