Caseus Veneti, tra medaglie e difesa delle DOP dall’embargo russo

La giunta regionale del Veneto scende in campo in difesa dei suoi prodotti tipici e al fine di limitare i gravi danni economici che stanno derivando dall’embargo russo. Lo ha annunciato il governatore Luca Zaia aprendo Caseus Veneti, il X Concorso regionale formaggi apertosi a Villa Emo. «La prossima settimana prenderemo delle misure in Giunta – ha dichiarato il governatore Luca Zaia – il Veneto si chiama fuori da questa partita vergognosa dell’embargo, torneremo a dialogare con la Russia che è una nostro mercato d’elezione non solo per Grana Padano ma anche per le grandi DOP». A spiegare con i numeri l’entità del danno alle esportazioni ci pensa Alessandro Mocellin, vicepresidente Agriform, principale realtà distributiva nel settore caseario veneto: «La chiusura del mercato russo, dove avevamo fatto investimenti, ha provocato una perdita secca di 2 milioni di euro. IMG_4573Fortunatamente siamo presenti, in particolare con Grana Padano e Asiago DOP, in 56 Paesi del mondo e nel primo semestre dell’anno abbiamo una crescita dell’export straordinaria, intorno al 30%». «Tipicità e identità produttiva, grazie alla qualità dei nostri prodotti sono la forza del lattiero-caseario veneto, anche di fronte all’invasione del latte dal nord Europa che rischia di arrivare nel dopo quote latte – ha aggiunto Terenzio Borga, presidente A.Pro.La.V., e ha fatto appello ai diversi buyer della Gdo presenti – Creiamo una nuova alleanza tra allevatori, grande distribuzione e consumatori che difenda i prodotti tipici e dia dignità, attraverso un giusto reddito, al nostro comparto». Sotto la barchessa della palladiana Villa Emo sono state assegnate le 38 medaglie d’oro ai migliori caseifici del Veneto. A guidare il medagliere è ancora la provincia di Treviso (con 20 medaglie d’oro) seguita da Vicenza (11), Verona (5), Belluno (2) e Venezia (1). La giuria ha scelto il Piave DOP, prodotto da Lattebusche, come miglior formaggio del Veneto 2014. Un riconoscimento che arriva nell’anno in cui la cooperativa di Cesiomaggiore (BL) festeggia il sessantesimo anno di vita e che premia ancor di più l’impegno di questi anni per il ritorno ai pascoli e la salvaguardia dell’allevamento montano. Latteria Soligo, cooperativa lattiero-casearia di Farra di Soligo (TV), ha avuto sei formaggi sul podio delle 38 categorie in gara, non solo formaggi DOP e STG, ma anche tipici, tradizionali e affinati. Due medaglie d’oro confermate anche quest’anno: Mozzarella STG, specialità tipica garantita che Soligo produce fin dagli anni sessanta, e Barricato al Pepe, un formaggio di carattere frutto dell’arte dell’affinamento caseario di Soligo. Argento per lo Stracchino Alta Digeribilità Soligo, nella categoria dei freschissimi.Tra i DOP, spicca il bronzo per il Montasio Fresco, e i bronzo per Grand’Allegro tra i pasta dura, e l’Imbriago tra gli affinati in vino. Latterie Vicentine, invece, si è aggiudicata 2 ori con l’Asiago Dop d’Allevo mezzano (4-6 mesi) e una con Asiago DOP d’Allevo vecchio (10-15 mesi); premiato anche il Grana Padano DOP che ha conquistato un secondo posto per il Grana con stagionatura oltre i 20 mesi.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151