Aggiornamento mercati 3-11-2022

0
815

Anche in questo aggiornamento l’Osservatorio UE segnala un rallentamento delle quotazioni dei principali derivati dairy comunitari nell’ultimo mese. Iniziamo dal prezzo del burro che ha perso il 3% (687 €/100 kg), similmente (-2,8%) a quanto fatto dal WMP (468 €/100 kg). Tonfo per l’SMP, le cui quotazioni lasciano sul terreno il 6,6% (340 €/100 kg). Il cheddar limita le perdite all’1,8% (469 €/100 kg).

Nella settimana 43 rispetto alle 4 precedenti poche variazioni per i costi, che permangono sempre su alti livelli. I costi della razione animale si alzano dello 0,9% mentre flettono quelli energetici (-1,3%).

L’Oceania si conferma la più competitiva per burro e WMP, mentre gli USA lo sono per SMP e cheddar.

Ultima asta GDT (1/11/2022): l’indice generale dei prezzi cede il 3,9%. Questi gli andamenti: SMP (-8,5%), WMP (-3,4%), latticello in polvere (-11.4%), cheddar (+0,9%) r burro (+0,2%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)