Ceppoteca di Danone a disposizione della ricerca

0
106

Celebrando il centenario dalla formulazione del suo primo yogurt, Danone intende dare libero accesso alla sua collezione di 1.800 ceppi a scopo di ricerca, inclusa l’attuale ceppoteca di 193 tra fermenti lattici e bifidobatteri depositati presso la Collezione nazionale di colture di microrganismi, conservata dall’Istituto Pasteur (CRBIP). Danone renderà disponibile ai ricercatori anche la sua collezione di oltre 1.600 ceppi conservata nel centro ricerca e innovazione di Paris-Saclay.

Una conoscenza da condividere a approfondire

Il primo yogurt Danone è stato prodotto a Barcellona nel 1919 da Isaac Carasso, ispirato dalle ricerche dell’immunologo Elie Metchnikoff dell’Istituto Pasteur inerenti il ruolo dei fermenti nell’intestino e sulla salute generale. A causa dei problemi intestinali dei bambini di Barcellona, ​​Isaac decise di agire, proponendo in vendita i suoi primi yogurt con fermenti lattici nelle farmacie di Barcellona. Nel corso degli anni, grazie alla ricerca, all’innovazione e alla collaborazione con gli studiosi, Danone ha costruito una ceppoteca di fermenti con alta diversità genetica. Fermenti lattici e bifidobatteri possono essere impiegati in maniera molto diversificata, in applicazioni alimentari o no, molte delle quali non sono state completamente esplorate o sfruttate sinora. Potrebbero potenzialmente essere usate in ambito sanitario, sociale e ambientale, come per esempio per:

– aumentare la diversità dei prodotti alimentari fermentati e sviluppare prodotti caseari di valore superiore per garantire un maggior valore aggiunto per gli allevatori;

– ridurre le perdite in campo e quelle di alimenti, impedendo la crescita di funghi, batteri e virus sul raccolto e sulle derrate alimentari;

– proteggere e rigenerare il suolo;

– ridurre le emissioni di metano dei bovini;

– contenere l’uso di antibiotici e la diffusione dell’antibioticoresistenza tanto negli animali quanto nell’uomo;

– sviluppare metodi più semplici per somministrare farmaci o vaccini all’uomo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here