Determinazione di ioduro in ingredienti per uso caseario

1154

Le premiscele anidre da includere in latte formula e in altri prodotti nutrizionali sono state analizzate per il contenuto di ioduro mediante cromatografia liquida ad altre prestazioni (HPLC) con rivelatore UV a 230 nm. L’ottimizzazione del metodo ha permesso di ottenere una resa quantitativa da una vasta gamma di matrici, con una ripetibilità accettabile nell’intervallo 3-4%. È stata studiata l’influenza dell’eterogeneità e della dimensione del campione sulla precisione con la conclusione che sono richiesti grandi sottocampioni (25-50 g) per avere un metodo di controllo qualità affidabile. Il metodo è applicabile a premiscele con un contenuto di ioduro di 20-2000 μg/g.

Bibliografia

David C. Woollard e Harvey E. Indyk, Eurofins Nzlabs e Fonterra Waitoa, Nuova Zelanda (pp. 62-64); International dairy journal, gennaio 2014: 34 [1]