Ferrari grattugia anche… il mercato

0
123

 

Ferrari G. Industria Casearia ha chiuso il 2018 con un fatturato di 121,5 mio euro. I suoi prodotti a livello globale hanno spuntato un incremento del +6,4% a volume e del +6,9% a valore anno su anno, l’azienda è cresciuta del +3,5% a volume e del +2,5% a valore nonostante la congiuntura non favorevole del settore (-0,8% a volume e +0,1% a valore. Fonte: Dati Nielsen 2018 – Modern Distribution & Discount Italia).

Se si considera il segmento dei formaggi grattugiati (+0,2% a volume – Fonte: dati IRI Infoscan 2018 totale Italia – mercato formaggi grattugiati), Ferrari ha guadagnato quota, volume e valore, distinguendosi come una tra le prime 4 aziende per rialzo a volume (+2,4%) e per tasso di crescita maggiore (14,4% di quota a volume e +0.3 pp di quota in incremento). Sul fronte dell’export, che pesa poco meno del 20% sul fatturato totale, le vendite oltreconfine hanno registrato +6% a livello aggregato e +13%, nei prodotti a più alto valore. Particolarmente brillanti le prestazioni sul mercato tedesco, di cui l’azienda ora è leader nei formaggi duri italiani.

Puntare sulla qualità e…

Sotto la guida di Massimo Estrinelli, managing director in forza dallo scorso anno, ha deciso di puntare sulle nicchie di qualità delle DOP, come il Parmigiano Reggiano prodotto di Montagna (grazie all’acquisizione del caseificio di Valsporzana che si aggiunge a quello di Bedonia, già di proprietà dell’azienda, entrambi nell’Alta Valtaro) e il Grana Padano Riserva che rappresenta il 25% delle vendite di Grana Padano. «Il 2018 è stato un anno molto positivo – ha affermato Massimo Estrinelli. – Abbiamo varato un nuovo piano strategico con l’obiettivo di sviluppare l’azienda sia a volume sia a valore e i risultati ci hanno dato ragione. Ferrari Formaggi è uno dei pochi brand del mercato che è cresciuto in tutti gli ambiti, soprattutto nei grattugiati che hanno raggiunto una penetrazione dell’80% tra le famiglie in Italia, e che vede nei marchi un riferimento importante in termini di qualità soprattutto nei segmenti DOP ad alto valore quali il Parmigiano Reggiano prodotto di Montagna ed il Grana Padano Riserva».

Nel 2018 l’azienda ha ricevuto due importanti riconoscimenti: il Grana Padano Riserva ha vinto la Gold Medal all’International Cheese Award di Nantwich (UK) e il Parmigiano Reggiano Prodotti di Montagna 30 mesi ha vinto la Gold Medal agli World Cheese Awards di Bergen (Norvegia).

… sul benessere animale

Per la fornitura del latte da caseificare, Ferrari si avvale di diversi allevamenti, fra cui l’Azienda Agricola Ancellotti a cui nel 2018 il Centro di Referenza Nazionale per il Benessere Animale ha conferito il riconoscimento di migliore allevamento in Italia per il benessere animale nel comparto Parmigiano Reggiano (con un punteggio generale di 98,32%). L’Azienda Agricola Ancellotti fornisce in esclusiva il suo latte al caseificio Ferrari di Bedonia, nell’Appennino Parmense, e da sola rappresenta più del 45% del latte che viene utilizzato per la produzione di Parmigiano Reggiano di Montagna.

Gli obiettivi futuri

L’azienda intende procedere a un generale rafforzamento del marchio Ferrari nel mercato nazionale con un piano strutturato che agirà su tutte le leve di marketing a partire dal rilancio di GranMix, uno dei prodotti core di Ferrari, e il suo ritorno in comunicazione con la nuova campagna “il Mixologo” che sottolinea l’expertise di Ferrari nel selezionare i migliori formaggi, grattugiarli e miscelarli con estrema cura per ottenere prodotti di altissimo livello qualitativo.

Sul fronte estero, l’azienda continuerà a puntare sulla partnership siglata anni fa con il gruppo Savencia, presente in diversi Paesi e specializzato nei formaggi di qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here