La tecnologia a sostegno delle PMI

0
199
Impianto di produzione e gestione liquido di governo

 

È quella offerta da Prototech, da diversi anni punto di riferimento per l’intero percorso del processo produttivo lattiero-caseario.

 

Le PMI del settore caseario molto hanno fatto in termini di miglioramento e innovazione dei processi. Ma vi sono ancora realtà artigianali che oggi hanno la necessità di cambiare passo. In questa direzione vanno anche le normative e le politiche ambientali ed energetiche per garantire uno sviluppo produttivo e tecnologico sostenibile. In tale contesto Prototech si pone come punto di riferimento e partner nell’ambito dei processi di ingegnerizzazione. Non solo per la semplice fornitura e installazione di impianti e macchine di processo, ma per un’attività più complessa che prende in considerazione l’intero percorso del processo produttivo. La sua metodologia parte dallo studio delle materie prime che dovranno essere trasformate in prodotti finiti attraverso processi fisici, chimici e biologici per arrivare all’identificazione di soluzioni tecnologiche innovative da ingegnerizzare, realizzare, collaudare e garantire in termini di performance di processo.

La sede di Prototech sorge ad Ascoli Piceno

L’offerta Prototech è tecnologicamente propria, senza altre società coinvolte nel completamento del processo. Questa capacità tecnologica è il “valore aggiunto” di una società che opera nel settore da oltre 25 anni, con soluzioni che riguardano quasi interamente il percorso produttivo e di processo escluse le sole macchine di confezionamento. L’offerta va dalla logistica in entrata, con gli impianti di ricevimento e stoccaggio per materie prime solide e liquide, agli impianti di pastorizzazione HTST ad alta efficienza energetica, fino a unità di sanitizzazione CIP/SIP, impianti di raffreddamento del siero di latte, piping di processo per il trasferimento di fluidi e semifluidi che hanno subito trattamenti di pastorizzazione o sterilizzazione.

Tra le ultime soluzioni realizzate da Prototech per il mercato lattiero-caseario vi sono ingegnerizzazioni di processo che migliorano le attività complementari ancora oggi spesso legate all’esperienza e alla sensibilità (importanti ma non più sufficienti) del tecnico di processo: produzione e gestione del liquido di governo, dosaggio di spezie nella cagliata, processo di sanitizzazione degli impianti.

Produzione e gestione liquido di governo

La preparazione del liquido di governo è importante nella produzione delle paste filate, dal punto di vista tecnologico, organolettico e della sicurezza alimentare. Per garantire la sua funzione di conservazione, è necessario che la preparazione avvenga nel rispetto delle norme. Questo risultato dipende dall’utilizzo di tecnologie di processo finalizzate a generare e gestire il procedimento di dissoluzione degli ingredienti (sale) in acqua adatta allo scopo, lo stoccaggio e il relativo trasferimento alle utenze in sicurezza. Su richiesta, le unità Prototech possono comprendere anche un sistema automatico di gestione del processo di trasferimento del sale dai big-bag al dissolutore e successivo trasferimento della concentrazione agli utilizzi.

La soluzione standard Prototech è un’unità di dissoluzione automatica completamente inox, con calibrazione e dosaggi da effettuare tramite lo sviluppo di ricette fruibili da pannello operatore HMI. Tutti i componenti del sistema sono resistenti alla corrosione salina e ambientale. L’unità è sanificabile con CIP.

Dosaggio spezie nella cagliata

Prototech ha sviluppato un’unità di dosaggio delle spezie nella cagliata in arrivo dalle polivalenti e prima della testa di drenaggio e riempimento dei block mould. Si tratta D-G1-SU, dosatore progettato per aggiungere in modo continuo e omogeneo quantità di spezie granulate umide (granulometria media 5x5x5 mm circa). Le spezie valutate nel progetto sono: sale, peperoncino, funghi, noci, tartufo, olive. I dati di produzione considerati riguardano lo sviluppo del processo produttivo, il quantitativo di latte da cagliare espresso in numero di polivalenti, i tempi di svuotamento e i quantitativi di spezie necessari per ogni polivalente.

Unità di dosaggio spezie granulate solido/umido

L’unità di dosaggio è costruita completamente in acciaio inox e ha una tramoggia da 75 litri sulla quale è installata una griglia di sicurezza che consente all’utilizzatore di caricare le spezie con dosatore in funzione. Un coperchio di chiusura garantisce la sicurezza igienico/sanitaria e permette la sanificazione CIP al termine del processo di dosaggio. A questa “testa di dosaggio” possono essere aggiunte altre unità per permettere dosaggi multipli su più linee per unità di tempo o aumenti di produzione.

All’interno della tramoggia un mescolatore a basso impatto permette alle spezie di scivolare senza discontinuità sulle pareti e conseguentemente mantenere satura di prodotto la coclea di trasferimento, la quale immette le spezie nell’iniettore che a sua volta alimenta un collettore dotato di frangiflutti adeguati al passaggio della cagliata, tale garantire l’integrità della stessa come predeterminata nella polivalente.

Il sistema di gestione permette il controllo dei parametri: livello minimo di spezie in tramoggia, flusso cagliata nel collettore, lavaggio CIP, dosaggio continuo e omogeneo di spezie, allarmi per anomalie. L’unità può essere applicata sia sul collettore superiore prima del drenaggio sia a pavimento, con l’aggiunta di un ripartitore volumetrico per dosare le spezie nella cagliata compensando le differenze di pressione.

CIP/SIP con discriminatore dei fluidi

Prototech progetta e realizza unità di lavaggio e sanificazione per serbatoi di stoccaggio, tank asettici, linee di produzione, macchine di confezionamento e altre apparecchiature a contatto con il prodotto. Disponibili sia su piattaforme ski sia integrate negli impianti di produzione, sono dotate di sistemi di gestione, tracciamento e controllo della temperatura, concentrazione delle soluzioni acqua-detergenti e dei tempi necessari ai programmi di lavaggio a garantire l’avvenuta pulizia e sanificazione.

I sistemi di lavaggio per il lattiero-caseario richiedono grandi quantità di acqua, energia e agenti chimici, quindi devono essere progettati per garantire la massima efficienza in termini di sicurezza degli alimenti, risparmio economico ed energetico, impatto ambientale. Sensibile da sempre a queste problematiche, Prototech ha in fase avanzata di studio una tecnologia da adottare nella progettazione delle sue unità di lavaggio CIP/SIP dotate di discriminatore di fluidi. Pensata per un utilizzo selettivo dei fluidi di lavaggio, permette di migliorare l’efficienza dei sistemi di sanificazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here