L’Asiago DOP punta a Est

0
412

Insieme ASIAGO new-pelure_01-bassaAsiago DOP punta al dinamico mercato dell’Europa dell’Est con una duplice azione di vigilanza e promozione che vede mettere a segno un nuovo colpo contro i tentativi di imitazione ed evocazione colpendo sul nascere la commercializzazione in Ucraina di un prodotto denominato “ASIAGIO”. Contemporaneamente, il Consorzio di Tutela si prepara a nuove azioni promozionali in Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Austria nell’ambito del progetto realizzato insieme ai Consorzi Gorgonzola e Parmigiano Reggiano, “Cheese – It’s Europe”, co-finanziato dall’Unione Europea, per un valore di 3 milioni di euro.

L’azione in Ucraina

L’azione di monitoraggio sul deposito di marchi che contengono la denominazione realizzata dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago ha bloccato con successo il tentativo di commercializzazione da parte di un produttore ucraino che intendeva produrre e distribuire un formaggio “ASIAGIO”. La pronta risposta rientra nell’attività di vigilanza internazionale realizzata dal Consorzio che si avvale di strumenti diversi a seconda del Paesi e può contare anche sull’applicazione della norma ex officio (regolamento (UE) 1151/2012) nei paesi della Ue, nonché sugli accordi delle autorità antifrode italiane con le principali piattaforme online internazionali, per perseguire le violazioni nel commercio elettronico. L’iniziativa del Consorzio, in un Paese che, fino a poco tempo fa, non aveva stipulato specifici accordi con l’Unione europea, ha creato un precedente importante per accrescere la protezione delle IG europee e conferma il valore della recente firma del trattato tra Ue e Ucraina DCFTA (Deep and Comprehensive Free Trade Agreement), accordo che prevede, per i prodotti agroalimentari a denominazione di origine, il riconoscimento dello stesso status applicato nella Ue. «L’intervento in Ucraina – spiega il direttore del Consorzio di Tutela, Flavio Innocenzi – si inscrive in una più vasta azione di sorveglianza internazionale, ed è stato possibile grazie alla collaborazione con un’azienda socia, cui va il mio sentito ringraziamento». «Le sfide relative alla tutela e alla promozione delle indicazioni geografiche sui mercati internazionali richiedono una cooperazione sempre maggiore tra consorzi da un lato, e un coordinamento stretto con le istituzioni nazionali e regionali competenti dall’altro” – ha dichiarato Massimo Vittori, direttore generale di oriGIn, la rete mondiale delle associazioni di produttori di indicazioni geografiche. – Siamo lieti che su segnalazione di oriGIn, la Commissione europea si sia mossa con tempestività per supportare l’azione del Consorzio e assicurare la protezione della DOP Asiago in Ucraina, in applicazione del trattato bilaterale» ha aggiunto Vittori.

La campagna di promozione congiunta

Il consorzio di tutela si avvia a lanciare il progetto di promozione congiunta insieme ai consorzi di Gorgonzola e Parmigiano Reggiano. “Cheese – It’s Europe”, in programma nel triennio 2016-2018, punta a promuovere la conoscenza e il consumo dei formaggi in Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca ed Austria. L’attività partirà a settembre con quattro eventi/conferenze realizzate in ognuno dei quattro Paesi e richiamerà l’attenzione sull’eccellenza e l’unicità dei tre prodotti italiani, sviluppando un intenso calendario di attività rivolte alla Gdo, Horeca, canale tradizionale, opinion leader, media.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here