Montasio: fatturato al consumo a 65 milioni €

89

Il Consorzio di tutela del Montasio Dop ha approvato il bilancio d’esercizio dello scorso anno. Il 2023 ha chiuso con una produzione stabile a 780mila forme. Degna di nota la performance del Montasio Prodotto della Montagna, che ha segnato un incremento del +12%, passando dalle 67mila forme del 2022 alle 75mila del 2023.

“Questo risultato riflette la costante dedizione delle nostre aziende alla produzione di un formaggio di alta qualità, capace di offrire risposte a un crescente apprezzamento dei consumatori per le produzioni tipiche, rappresentative dell’identità del territorio e attente agli aspetti di sicurezza alimentare e controllo della filiera – ha dichiarato il presidente del Consorzio, Valentino Pivetta. – La qualità è senza dubbio il driver principale delle scelte d’acquisto e il nostro impegno rimane quello di preservare l’identità distintiva e unica del Montasio Dop evidenziando le specifiche peculiarità della sua arte casearia. In questo senso il Consorzio ha rafforzato ulteriormente l’attività di vigilanza e controllo, avvalendosi anche di strumenti digitali avanzati”.

Tra le tendenze più significative evidenziate dai dati di mercato c’è anche l’aumento della domanda di formaggi a lunga stagionatura e privi di lattosio. In questo contesto il Montasio Dop ha un vantaggio essendo già “naturalmente privo di lattosio” grazie alla sua lunga stagionatura e al processo di produzione tipico.

Il 2024 vedrà il consorzio partner di una campagna triennale europea – Eccellenze Dop, un savoir-faire tutto europeo – per incrementare la notorietà del Montasio in Italia, Austria e Germania.