Pecorino del Monte Poro: modificato il disciplinare

148

La GUUE C/2024/1059, 26.01.2024 pubblicata una modifica ordinaria approvata del disciplinare della dop Pecorino del Monte Poro. La prima modifica riguarda la variazione del peso delle forme che ora si colloca da 300 g a 10 kg per la tipologia «fresco», «semistagionato» e «stagionato». Questo per soddisfare maggiormente quanto viene richiesto da canali di distribuzione e consumatori.

Inoltre, pur confermando la salatura a secco, il consorzio ha ridefinito i tempi minimi di permanenza in salamoia per le forme medio-grandi e per quelle da 300g.

La salatura – recita il nuovo disciplinare – può avvenire anche per immersione in vasche di salamoia con modalità differenti in relazione al peso del prodotto:

-Minimo 40 minuti per le forme da 300 g sino a 600 g
-Minimo 2 ore per le forme fino a 1,2 kg
-Minimo 6 ore per le forme fino a 2,5 kg
-Minimo 12 h per le forme fino a 5 kg
-Minimo 24 ore per le forme fino a 10 kg.