Più vicini l’UE e il Vietnam

0
397

Il Consiglio dei ministri UE ha approvato gli accordi commerciali e di investimento con il Vietnam che saranno ufficialmente firmati domenica 30 giugno ad Hanoi. Gli accordi mirano a offrire vantaggi alle imprese, ai consumatori e ai lavoratori europei e vietnamiti, promuovendo nel contempo il rispetto dei diritti dei lavoratori, la protezione dell’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici nell’ambito dell’accordo di Parigi.

L’accordo commerciale eliminerà progressivamente quasi tutti i dazi doganali sulle merci, snellirà alcune procedure amministrative e garantirà il riconoscimento e la protezione di 169 alimenti e bevande europei IG. Attualmente i prodotti lattiero-caseari sono gravati in media di dazi superiori al 20%.

Prossimi sviluppi

Dopo la firma di domenica, gli accordi passeranno al vaglio del Parlamento europeo per approvazione. Ottenuto il nulla osta, l’accordo commerciale entrerà in vigore.

Contesto

Il Vietnam è un mercato dinamico, con oltre 95 milioni di consumatori.

Il Vietnam è il secondo partner commerciale dell’UE nella regione dell’ASEAN dopo Singapore. Gli scambi ammontano a 49,3 miliardi di euro per i beni e oltre 3 miliardi di euro per i servizi. Un numero crescente di società europee sta creando hub in Vietnam per raggiungere la regione del Mekong. L’import UE dal Vietnam comprende attrezzature per le telecomunicazioni, calzature, prodotti tessili, mobili e prodotti agricoli. L’UE esporta principalmente in Vietnam merci come macchinari e attrezzature per il trasporto, prodotti chimici, alimenti e bevande.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here