Prodotti caseari e biomarker infiammatori

1730

Prodotti caseari

Lo studio ha esaminato i risultati degli studi di intervento nutrizionali randomizzati e controllati che hanno valutato l’impatto del consumo di prodotti lattiero-caseari (latte, yogurt e/o formaggio) sui biomarcatori di infiammazione negli adulti. Di otto studi condotti in adulti in sovrappeso o obesi uno solo aveva identificato un cambiamento nel profilo infiammatorio dimostrando che il consumo di prodotti lattiero-caseari migliora le concentrazioni di biomarker pro- e anti-infiammatori rispetto alla dieta a basso tenore in latticini di controllo.

Tre studi in cui l’infiammazione era risultata secondaria o indefinita hanno mostrato un miglioramento dei biomarker infiammatori chiave, come proteina C-reattiva, IL-6, TNF-α, dopo consumo di latticini, mentre negli altri 4 studi non è stato osservato alcun effetto. Dai risultati ottenuti emerge che il consumo di prodotti lattiero-caseari non esercita effetti negativi sui biomarcatori d’infiammazione negli adulti in sovrappeso o obesi. Diversi fattori metodologici e limitazioni tra gli studi esistenti non consentono di distinguere tra un impatto positivo o neutro dei prodotti lattiero-caseari sull’infiammazione.

Bibliografia

M-E. Labontè et al. (706-717); American Journal of Clinical Nutrition, vol. 97, n. 4 (2013)