Registrata iniziativa popolare sui vuoti a rendere

749

La Commissione UE ha deciso di registrare “ReturnthePlastics: un’iniziativa dei cittadini europei per realizzare un sistema di vuoti a rendere di livello europeo per riciclare le bottiglie di plastica”

La GUUE L 300 del 24.8.2021 riporta la decisione di esecuzione (UE) 2021/1384 della Commissione del 13 agosto 2021 relativa alla richiesta di registrazione di un’iniziativa dei cittadini europei. Si tratta di “ReturnthePlastics: un’iniziativa dei cittadini europei per realizzare un sistema di vuoti a rendere di livello europeo per riciclare le bottiglie di plastica” (n. C(2021) 5953).

Questi gli scopi dell’iniziativa presentata alla Commissione il 2 luglio 2021:
1) realizzare un sistema di vuoti a rendere di livello europeo per riciclare le bottiglie di plastica;
2) incentivare i supermercati (catene) di tutti gli Stati membri dell’UE in cui si vendono bottiglie di plastica a dotarsi di apparecchi di riconsegna di vuoti per riciclare le bottiglie di plastica dopo l’acquisto e l’uso da parte del consumatore;
3) far sì che le imprese che producono bottiglie di plastica paghino un’imposta sulla plastica per il sistema di riciclo e di vuoto a rendere delle bottiglie di plastica (secondo il principio chi inquina paga).

L’iniziativa propone una «direttiva dell’UE per un sistema di vuoti a rendere che consenta ai consumatori di restituire convenientemente le bottiglie di plastica nei supermercati in cui sono state acquistate», indicando un deposito su cauzione pari a 0,15 euro per bottiglia. Tale sistema sarebbe necessario in quanto le bottiglie di plastica, che sono tra i contenitori di plastica più comunemente usati, non sono incluse nel divieto relativo ai prodotti di plastica monouso.

Dopo averla esaminata la Commissione ha deciso di registrare tale iniziativa.