Metodi immunologici di analisi

Ricerca di patogeni con un biosensore

0
297

Biosensori basati su una rete in situ di immuno-oro nanoparticelle ed ELISA per la ricerca di patogeni.

Lo sviluppo di tecnologie rapide a base di sensori per la rivelazione sensibile e selettiva, e per la quantificazione di patogeni alimentari è una considerato una priorità. Nel lavoro svolto dalla Purdue University viene proposto un biosensore in situ ELISA-immuno-AuNP, integrato con un passaggio di concentrazione del campione mediante separazione immunomagnetica per rivelare microrganismi patogeni con elevata sensibilità. Il sistema sensore è stato ottimizzato mediante la formazione specifica di una rete di immuno-nanoparticelle d’oro (immuno-AuNP) sopra il sito antigenico presente nella membrana esterna dei batteri e il principio analitico è stato validato con un immunoassay in piastra microtitolo. Il sistema biosensore è riuscito a rivelare concentrazioni estremamente basse di patogeni: 3 cellule/mL di E. coli O157:H7 e S. typhimurium in tampone e 3UFC/mL di E. coli O157:H7 e 15 UFC/mL di S. typhimurium nelle condizioni di un campione reale entro 2 ore dall’inoculo. La possibilità di monitorare i batteri target con una sensibilità analitica maggiore di quella delle tecniche attualmente in uso rappresenta un’opportunità unica per il monitoraggio di routine finalizzato al miglioramento della sicurezza alimentare.

Bibliografia

Il-Hoon Cho et al. Bindley Bioscience and Birck Nanotechnology Center, Purdue University, USA;  International journal of food microbiology. In stampa. Ed. online 13 marzo 2013 Qui

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here