Settore lattiero-caseario Industry 4.0

0
271
Definizione del lotto al CSB-Rack, pc industriale specifico per il settore alimentare

La digitalizzazione aiuta a gestire le informazioni nelle aziende intelligenti. Ne ottimizza i processi e le rende più competitive e sostenibili

Lo sviluppo tecnologico ha reso possibile trasformare molti sistemi aziendali e visto crescere il ricorso alla digitalizzazione. Ma quanto conviene? Ce lo spiega Guido Girardelli, sales manager CSB-System per il settore lattiero-caseario.

Guido Girardelli, sales manager CSB-System per il settore lattiero-caseario

Utilizzo di sistemi digitalizzati e integrazione di soluzioni intelligenti: quanto sono importanti per l’efficienza delle aziende lattiere?

La nostra esperienza ci dice che per essere competitivi non c’è modo di aggirare la digitalizzazione. Le sfide che l’industria lattiero-casearia si trova ad affrontare sono influenzate principalmente dai seguenti fattori: requisiti etici sempre più stringenti per quanto riguarda l’ambiente, sostenibilità, benessere degli animali, salute, grande concorrenza nazionale e internazionale anche da parte dei sostitutivi del latte. L’uso delle tecnologie può essere di grande aiuto perché offre nuove opportunità per ridurre i costi, accelerare e automatizzare i processi di produzione e aprire canali di vendita digitali.

Una corretta digitalizzazione permette di adattare i sistemi in base a criteri di sostenibilità ed efficienza economica?

Sicuramente sì! Una corretta digitalizzazione ottimizza la filiera, e una filiera ottimizzata consente meno sprechi di materie prime, meno richiami di prodotti e l’impiego più efficiente di risorse umane e di macchinari. Dunque possiamo senza dubbio affermare che la digitalizzazione rende un’impresa più sostenibile ed economicamente più efficiente. Pensiamo per esempio alla produzione, che assieme al magazzino è uno degli ambiti di applicazione più importanti delle attività di ottimizzazione e digitalizzazione. Se l’ERP aziendale è in grado di calcolare i colli di bottiglia e pianificare le risorse a disposizione, nonché il loro valore, diventa facile ridurre gli sprechi e i costi.

Questa però è un’attività altamente complessa, che non si può improvvisare né si risolve con soluzioni a isola. L’ERP CSB-System, che funziona con una base dati unitaria e integra tutti i reparti aziendali, offre infatti scenari di pianificazione a lungo, medio e breve termine. Potrei aggiungere che supporta qualsiasi procedura di evasione ordini con dispositivi mobili di acquisizione dati che aiutano a minimizzare le quote di errori, quindi i relativi costi per gestire reclami, storni e preparazione di nuovi ordini.

Vorrei fare anche un breve cenno sull’enorme potenziale di risparmio fornito dalla logistica dei trasporti: gestione e ottimizzazione consentono di razionalizzare giri, distanza, utilizzo, peso e volume di carico, nonché impiego di veicoli e personale.

Il digitale può supportare la qualità la tracciabilità alimentare? Come?

La digitalizzazione aiuta a ottenere una pianificazione e un controllo coerenti dalla stalla al consumatore, a reagire in modo flessibile agli sviluppi del mercato, alle fluttuazioni dei prezzi e ai desideri dei consumatori. Conoscere l’efficienza dei sistemi di produzione e confezionamento, e la qualità richiesta, è l’unico modo per ottimizzare e definire il potenziale di risparmio nella produzione.

Immaginiamo sia stato immesso sul mercato un lotto difettoso dello yogurt più importante per un produttore, e che i dipendenti debbano rovistare tra spessi faldoni di carta per ottenere le informazioni giuste. Un gran dispendio di tempo e risorse, evitabile con un sistema ERP che, con un semplice clic, dice con quale latte crudo e altre materie prime è stato prodotto lo yogurt e quando. Ogni piccolo passo verso la digitalizzazione porta a una migliore tracciabilità e qualità dei prodotti. Durante gli audit, tutti i nostri clienti sono in grado di produrre le informazioni richieste premendo semplicemente un tasto.

E chi si affida al supporto digitale può concentrarsi meglio sul controllo e sul monitoraggio dei processi. Se anche le linee di produzione sono integrate, il risultato è un’immagine completamente trasparente di tutte le fasi di lavorazione di un prodotto, a seconda del grado di dettaglio che si intende documentare.

Quanto è importante analizzare i dati in tempo reale?

L’ERP CSB-System consente una raccolta elettronica completa di dati che vanno dalla raccolta latte fino alla consegna dal cliente. Alla base c’è una strategia di integrazione dell’ERP che non si limita alla sola produzione, ma coinvolge tutte le aree aziendali e combina i dati del sistema di controllo dei processi con quelli provenienti da vendite, acquisti, produzione, qualità, manutenzione degli impianti integrando anche le informazioni provenienti da dispositivi mobili, bilance, peso prezzatrici e pc industriali, tipo il nostro CSB Rack. Questo flusso multidirezionale di informazioni alimenta valutazioni precise e rapide, utili a creare la trasparenza necessaria per una buona gestione dell’azienda.

I sistemi di controllo e l’analisi dei dati disponibili grazie alla digitalizzazione possono rendere anche le piccole e medie imprese Industry 4.0?

L’uso di soluzioni smart per l’organizzazione dei processi di produzione e logistica sono tra le misure più importanti per garantire redditività e competitività alle industrie lattiero-casearie, indipendentemente dalle loro dimensioni.

Che si tratti di grandi industrie o piccoli caseifici, l’approccio e i vantaggi sono identici: dopo aver definito le aree in cui intervenire, ai nostri clienti diciamo: “Pensa in grande, inizia in piccolo e sviluppa per un uso a lungo termine”. Noi non iniziamo mai con una strategia digitale complessa, ma con piccoli passi. Perché anche il più piccolo step di digitalizzazione può significare un salto di qualità. Un esempio è il ricevimento del latte crudo: grazie all’M-ERP, dispositivi mobili acquisiscono i dati relativi al conferente, alla quantità e alla qualità del latte, e queste informazioni sono poi elaborate digitalmente per definire in quale produzione confluirà quel latte e come verrà contabilizzato.

Con una “graduale introduzione” o “crescente implementazione” del controllo digitale della produzione, semilavorati o prodotti finiti, è possibile far emergere le maggiori opportunità di riduzione dei costi e aumento dell’efficienza. Però vorrei concludere dicendo che i dipendenti devono essere coinvolti e convinti fin dall’inizio: solo l’impegno congiunto di tutte le persone interessate garantisce il successo di qualsiasi progetto.