Microbiologia

Sopravvivenza di probiotici alla digestione

0
272

Studio in vivo della sopravvivenza di Lactobacillus delbruecki subsp. bulgaricus CECT 4005T e Streptococcus thermophilus CECT 801 per DVC-FISH dopo il consumo di latte fermentato.

Il metodo della conta diretta vitale (DVC) è stato recentemente combinato con l’ibridazione fluorescente in situ (FISH) per la rilevazione specifica di cellule vitali di Lactobacillus delbrueckii subsp. bulgaricus CECT 4005T e Streptococcus thermophilus CECT 801 e la determinazione della sopravvivenza in vitro ai succhi gastrointestinali. Il metodo è stato impiegato anche in uno studio in vivo per la rilevazione dei due ceppi in feci umane dopo consumo di latte fermentato. Non sono state rilevate cellule di L. delbrueckii subsp. bulgaricus CECT 4005T, mentre cellule vitali di S. thermophilus CECT 801 sono state evidenziate in numero superiore a 103 cellule per grammo nel 30% dei campioni dopo 4 settimane di consumo. IL DVC-FISH si è rivelato un metodo utile e veloce coltura indipendente, applicato per la prima volta in uno studio in vivo di sopravvivenza di LAB.

Bibliografia

J.Garcìa-Hernández et al., Univ. Politècnica de València (p. M593–M597), Journal of food science, vol.77, n. 10 (2012)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here