La Svizzera avvia consultazione sul pacchetto di ordinanze agricole 2018

0
782

Con il pacchetto di ordinanze agricole 2018 il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) mette in consultazione gli avamprogetti per la modifica di 14 ordinanze del Consiglio federale e 2 del Dipartimento, tra cui la normativa in sostituzione della legge sul cioccolato. Inoltre sono proposte innovazioni nel coordinamento dei controlli, nella protezione dei vegetali e nei pagamenti diretti. La maggior parte delle nuove disposizioni entrerà in vigore il 1° gennaio 2019. La consultazione durerà fino al 4 maggio 2018.

Il pacchetto di ordinanze 2018 prevede modifiche nei più svariati settori. In particolare comprende le disposizioni d’esecuzione concernenti il decreto federale sull’attuazione della decisione ministeriale dell’OMC sulla concorrenza all’esportazione, ovvero le norme successive all’abolizione dei contributi all’esportazione per i prodotti agricoli trasformati (legge sul cioccolato) che sono state inserite nelle versioni modificate dell’ordinanza sui contributi per singole colture, dell’ordinanza sul sostegno del prezzo del latte e dell’ordinanza sulle dogane. Due ordinanze sono state oggetto di revisione totale. Nell’ordinanza sul coordinamento dei controlli delle aziende agricole vengono adeguate e precisate le prescrizioni per i controlli di base e quelli basati sul rischio. Con la versione rivista dell’ordinanza sulla protezione dei vegetali è possibile preservare l’equivalenza delle disposizioni fitosanitarie e la libera circolazione delle merci con l’UE. Nell’ordinanza sui pagamenti diretti viene introdotto un nuovo contributo per l’efficienza delle risorse per la rinuncia agli erbicidi sulla superficie coltiva aperta. La norma di durata limitata per gli animali da latte alpeggiati per un breve periodo (alpeggio di breve durata) è sostituita con un contributo variabile per il bestiame da latte a seconda della durata dell’alpeggio. La documentazione e gli avamprogetti di modifica possono essere scaricati dal sito Internet dell’UFAG.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here