Rinato il Bastardo di vacca Burlina

Bastardo oro a Caseus VenetiDalla caparbietà di un manipolo di amanti dei formaggi tipici veneti e appassionati del mondo della zootecnia da latte, è rinato un antico formaggio, il Bastardo di Vacca Burlina. Alle spalle di un prodotto di qualità, un progetto di filiera certificata che parte dalla valorizzazione di una bovina autoctona, inserita nel registro nazionale delle razze in estinzione. La burlina, animale allevato per secoli dai veneti nei pascoli montani di Treviso e Vicenza, era ormai quasi estinta. Colpa delle politiche autarchiche imposte con la forza dal regime fascista, che aveva portato all’introduzione di razze nazionali scelte per la maggior resa in termini di quantità di latte. La burlina, piccola di taglia perché adatta ai pascoli, capace di produrre un minor quantitativo di latte e tuttavia di qualità superiore, rischiava di restare solo nella memoria di qualche foto d’epoca. Ora invece, grazie al progetto di Centro Veneto Formaggi, azienda di produzione, trasformazione e affinamento formaggi con sede a Cavaso del Tomba (TV), la burlina è tornata nelle stalle della Pedemontana del Monte Grappa. Tre aziende agricole (due di Crespano del Grappa, una di Paderno) allevano oggi 400 animali in lattazione: nelle stalle in pianura durante autunno e inverno, libere tra i verdi pascoli delle malghe del Grappa, da maggio ad ottobre. Ogni giorno vengono prodotti 13/14 quintali di latte al giorno (latte dalle qualità nutrizionali superiori) che viene trasformato in formaggi tipici, Morlacco e Bastardo del Grappa. «Abbiamo aperto la nostra prima forma a maggio, al Cibus di Parma – spiega Gabriele Toniolo, presidente di Centro Veneto Formaggi – e quest’anno ci attesteremo sulle 1.200 forme di Bastardo del Grappa. Non solo abbiamo recuperato una razza e formaggi tipici veneti, ma abbiamo prestato attenzione a tutta la filiera». Grazie al sostegno di partner pubblici (dalla Regione Veneto ad Avepa) e al coinvolgimento di associazioni e aziende private (da A.Pro.La.V. a Centro Veneto Fromaggi) è stata organizzata la filiera dalla stalla al banco del supermercato. «Oggi – conclude Toniolo- i formaggi di vacca burlina sono venduti in esclusiva nei supermercati Alì e sono apprezzati dai consumatori».

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151