Velocità di gestione con il software dedicato

IMG_0164Con una soluzione di Information Technology completa e dedicata, anche i clienti già meccanizzati hanno grandi margini di miglioramento nella gestione del processo industriale, distribuzione compresa

Nel mondo della distribuzione alimentare, in particolare nel settore lattiero-caseario, le esigenze prioritarie per un software gestionale di successo sono quelle relative alla immediatezza e alla facilità di utilizzo. Fondamentali sono anche la velocità di esecuzione delle operazioni di movimentazione della merce e la certezza della tracciabilità e rintracciabilità dei lotti. La velocità di esecuzione assume un ruolo determinante in tutte le realtà industriali in cui una parte dell’attività si svolge fuori sede (tentata vendita e raccolta ordini, per esempio). Un altro aspetto discriminante in fase di modulazione dell’offerta di gestione riguarda la precedente meccanizzazione o meno dell’azienda. Nel caso di una pregressa informatizzazione, aumenta la sensibilità verso una soluzione migliorativa. «Per un cliente già consapevole, questa è l’unica ragione di spinta al cambiamento – spiega Armando Saccomanni, responsabile qualità. – In Florsistemi siamo in grado di affrontare questa eventualità con i nostri sistemi per la gestione, basati sull’impiego di terminali palmari e di sistemi wireless. Soprattutto, proponiamo soluzioni chiavi in mano continuamente implementate».

Miglioramento della gestione

Caimmi di Talamona (SO) è il classico esempio di cliente consapevole, già meccanizzato ma fermamente deciso a non accontentarsi dei risultati fi n qui raggiunti. Con un’attività prevalentemente legata al territorio, questa azienda commercializza all’ingrosso alimenti freschi, con particolare riferimento ai prodotti caseari e ai salumi. «Ci siamo incontrati in occasione di una manifestazione fieristica di settore – racconta Saccomanni, – e abbiamo scoperto di avere la medesima propensione alla qualità. Da questo primo incontro casuale, sebbene fortunato, è iniziato un confronto con i titolari che ha permesso di individuare con precisione quali fossero le aspettative di miglioramento che avrebbero potuto giustificare l’impegno del cambiamento del sistema informativo». «Le esigenze manifestate dal cliente erano molto puntuali, chiare in ogni aspetto del flusso di dati: ingresso merce, porzionatura dei formaggi e successiva etichettatura con codice EAN 128 (GS1) con l’impiego di bilance integrate nel sistema, gestione del lotto in ogni passaggio, velocità e precisione nell’attività di tentata vendita e raccolta ordini». Dopo l’esito positivo della fase dimostrativa del sistema proposto, completo di tutte le necessarie periferiche (access point, terminali palmari in radiofrequenza, stampanti bluetooth, bilance), Florsistemi è passata alla fase due: la corretta configurazione dell’impianto nel suo insieme. «Fin dalle prime fasi il cliente si è mostrato propositivo – prosegue Saccomanni – focalizzato sul risultato auspicato ma lasciandosi al contempo guidare con fiducia nei vari passaggi necessari per uno start-up positivo».

Soddisfazione del cliente

Con una soluzione software pensata su misura per Caimmi, Florsistemi ha soddisfatto tutte le necessità operative e produttive del cliente. Ma analizziamo nel dettaglio due fasi molto importanti: ingresso merce e raccolta ordini. Nel caso dell’ingresso della merce, il personale addetto è ora in grado di inserire i nuovi arrivi sia tramite pc in modalità touch screen, con quantità, lotto e data di scadenza, sia attraverso terminali palmari via radiofrequenza. Dove presente, l’addetto è anche in grado di eseguire la scansione del codice GS1, con il riconoscimento automatico di lotto e data di scadenza, in modo da azzerare il margine di errore. Nel caso di forme intere di formaggio, molto spesso nude (senza etichetta identificativa), il personale procede alla pesatura su bilancia. Il dato rilevato è comunicato al programma, che genera un GS1 da applicare alla forma. Al termine della stagionatura, vi è la possibilità di trasformare il prodotto in porzioni. Dopo essere state pesate, tali porzioni vengono etichettate con i dati corretti per le successive movimentazioni. Il carico della merce così organizzato assicura rapidità e precisione, che si ripercuotono a cascata nelle fasi successive. Sia per la vendita da magazzino sia soprattutto per il carico degli automezzi destinati alla tentata vendita, ogni autista per sé, o l’addetto al magazzino per tutti, deve semplicemente scansionare i prodotti con il terminale palmare e inserire le quantità in caso non sia presente un codice GS1 o un codice a peso variabile.

Nella foto il terminale palmare in abbinamento a una stampante bluetooth collegata, utilizzata prevalentemente per tentata vendita, ma anche in magazzino per diverse applicazioni

Nella foto il terminale palmare in abbinamento a una stampante bluetooth collegata, utilizzata prevalentemente per tentata vendita, ma anche in magazzino per diverse applicazioni

Una semplice operazione di comunicazione dati alla fine del procedimento genera il carico dell’automezzo e la contestuale stampa della bolla di accompagnamento della merce. La gestione outdoor avviene con un terminale palmare e una stampante bluetooth collegata (stampa dei documenti di vendita generati). Lo stesso procedimento è valido per la raccolta degli ordini. Quando si parla di vendita, si intendono tutte le opzioni connesse: emissione di differenti tipologie di documenti (ddt, fatture, note di credito, ordini cliente) e gestione dei vari aspetti di gestione (resi, omaggi eccetera). Con un sistema informatico ben calibrato, al rientro in sede una comunicazione di rientro sarà sufficiente a inserire i dati acquisiti nel database aziendale, quindi rendere all’utente tutte le stampe di controllo che ritenga opportune, relative alla parte economica o al controllo quantitativo. Sono passaggi molto semplici, per il cliente, il quale può così investire il giusto tempo e le giuste risorse in ogni passaggio della catena produttiva, risparmiando e aumentando efficienza e precisione. Ma racchiudono il ventennale knowhow Florsistemi, azienda in grado di risolvere tutte le criticità dei clienti del settore alimentare, offrendo loro la soluzione ottimale di automazione attraverso strumenti tecnologicamente evoluti. In situazioni di gestione aziendale simili a questa e anche di tipo più complesso, quali realtà con necessità di produzione e gestione della distinta base l’apporto fondamentale è dato dalla perfetta integrazione del gestionale su pc con la parte mobile: la libertà di effettuare tutti i tipi di movimentazione merce girando liberamente per il magazzino con un “semplice” terminale palmare assicura certezza dei dati e intercambiabilità del personale, in quanto è sufficiente seguire pochi e intuitivi passaggi con l’ausilio del touch screen dei palmari.

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151